Anticipazioni Cuore Ribelle, puntata 11 gennaio il patto tra Pablo e Sofia



Nella puntata di mercoledì 11 gennaio della soap opera iberica Cuore Ribelle vedremo quali saranno le conseguenze derivanti dalla decisione di Pablo e Sofia. Il figlio di Don Eusebio ha rivalutato Sofia dopo una serie di episodi nei quali la donna oltre a mostrare un grande coraggio, ha lasciato intendere di non voler cedere ai piani del Bocanegra per via del profondo rispetto che nutre per la memoria del suo compianto marito. In questo modo Pablo ha dovuto ricredersi su di lei, ammettendo che i pregiudizi gli hanno offuscato la vista. Per questo motivo l’uomo si renderà conto di aver commesso un errore di valutazione ripromettendosi di non dare mai nulla per scontato.

I due hanno trovato finalmente un’intesa nella quale è sopraggiunta l’intenzione di vendere in ogni caso le terre di Don Eusebio.  A tal proposito decideranno di fare una proposta a Don Ernesto Collarte cercando di tenergli all’oscuro delle mire del Bocanegra, altrimenti l’uomo potrebbe anche fare marcia indietro e ripensarci.



I due si sono resi conti che non ha più senso restare in quella tenuta così vivida di fantasmi e ricordi. Ragion per cui preferiscono vendere e ricominciare d’accapo. A questo punto avrebbero potuto cedere le terre al Bocanegra visto che era molto interessato ad acquistarle, ma entrambi saranno dell’opinione che quell’uomo non deve avere nessun vantaggio dalla loro vendita per via del modo brutale e aggressivo con cui ha cercato di piegarli.

Nel frattempo Sara viene a sapere che ci sono molte probabilità che i membri della Garduna si vendichino del loro capo. Ovviamente  questa possibilità le riempie il cuore di gioia, dato che secondo lei finalmente ad Arazana chi sbaglia finisce dritto in carcere. Ma siamo sicuri che l’uomo la lasci fare senza far niente? Oppure troverà un ultimo stratagemma per impedire alla donna di essere felice con Raul?

Leggi: Anticipazioni Cuore Ribelle, puntata 12 gennaio Bocanegra condannato



Leggi anche