Anticipazioni Cuore Ribelle, puntata 4 gennaio i sospetti del Bocanegra



Nella puntata di mercoledì 4 gennaio della soap opera spagnola Cuore Ribelle vedremo il Bocanegra piuttosto scettico rispetto alle promesse di alcuni membri della sua Banda, La Garduna.

Il bandito inizia ad insospettirsi circa la buona fede dei suoi uomini. Prima Raul e ora Adolfo non sembrano molto presi dalla sua causa, anzi i due come possono cercano di far sentire Sara sempre più protetta e al sicuro.

Inizialmente l’uomo inizierà a credere che la loro sia una strategia per far capitolare la donna, ma arrivati a questo punto è evidente che siano pronti a sacrificare il legame con la Banda pur di assecondare i voleri della donna. In questo scenario sarà molto interessante il piano che cercherà di mettere in pratica il bandito.



Infatti l’uomo userà uno stratagemma per testare la fedeltà dei suoi uomini. Sia Raul che Adolfo sospetteranno della malafede del loro capo ma cercheranno di non far capire nulla in modo da continuare a perseguire i loro obiettivi. Di contro Sara scopre in  Adolfo delle qualità e delle buone intenzioni che aveva rimosso. Secondo lei l’uomo non la sta ingannando per quanto all’inizio aveva dimostrato il contrario.

La donna è sicura che sta accadendo qualcosa tra Adolfo e la Garduna e prima che sia troppo tardi vuole scoprire di cosa si tratta. Infine vedremo che cosa confesserà Pablo a Sofia, alla quale dirà di aver parlato con il Bocanegra. Per quanto egli sia dispiaciuto all’idea di perdere le terre che ha ereditato da suo padre, Pablo si rende conto che forse cedere e magari vendere sia la soluzione più semplice. Ma Sofia non è d’accordo con lui soprattutto perché quello che sta facendo il bandito è il motivo per cui suo padre è morto, di conseguenza la donna trasformerà la questione in un affare personale della massima urgenza.

Leggi: Anticipazioni Cuore Ribelle, puntata 5 gennaio il “colpo basso” di Adolfo



Leggi anche