Anticipazioni Il Segreto puntata 6 novembre: Adela mette le cose in chiaro



Nella puntata di lunedì 6 novembre della soap opera spagnola Il Segreto vedremo Adela seriamente intenzionata a mettere le cose in chiaro con Carmelo, dopo aver scoperto dal temibile Cristobal chi ha davvero ucciso Leonidas. La donna, sconvolta e delusa, troverà il coraggio di confrontarsi con Carmelo ma cercherà da subito di chiarire la sua posizione per evitare che l’uomo possa farsi illusioni.

Anticipazioni Il Segreto puntata 6 novembre: Adela mette le cose in chiaro

Adela è stravolta dalla notizia di Cristobal ma nello stesso tempo ritiene che sia necessario un confronto con Carmelo. Quest’ultimo poi sembra dilaniato da un dolore senza fondo che lo porta a compiere delle scelte disperate. Infatti dopo aver appreso che il Garrigues ha rivelato alla sua amata la sua responsabilità nella morte di Leonidas, sarà come accecato dalla rabbia e dalla paura e in preda al panico tenterà anche di uccidere il figlio di Salvador ma fortunatamente non riuscirà a portare a termine questo folle proposito. Successivamente si recherà da Adela arrivando a chiederle di ucciderlo: solo in questo modo potrà pagare per tutto il male che ha arrecato alla sua famiglia. Adela però si rifiuterà di assecondare la sua folle richiesta e dunque cercherà di confortarlo per fargli capire che è a conoscenza della sua disperazione, arrivando perfino a giustificare il suo gesto. La giovane è convinta che Carmelo è arrivato ad uccidere suo marito perché manipolato da Cristobal che lo teneva sotto scacco. Di conseguenza gli consiglia di non lasciarsi demoralizzare da quanto accaduto ma di essere solo pronto per guardare avanti. Ovviamente queste parole spingeranno l’uomo a credere che la donna voglia ricominciare con lui. In realtà Adela non riesce a perdonare quello che ha fatto Carmelo, per quanto abbia capito le ragioni del suo disperato e folle gesto.



Il Segreto anticipazioni della puntata 6 novembre: Cristobal minaccia Carmelo

Grazie al suo confronto con Adela, Carmelo capisce che non può farsi manipolare dal Garrigues per tutta la vita. Per questa ragione decide di affrontarlo per fargli capire quale sia la sua posizione in merito. Ma Cristobal non sembra essere affatto preoccupato dalle sue parole, anzi rilancerà cercando una volta e per tutte di spiegare a Carmelo chi è che ora davvero comanda tra loro due. Così sorvolando velocemente la questione, Cristobal lo avverte: se non metterà in pratica i suoi piani lui ucciderà con le sue stesse mani Adela, per poi far ricadere la colpa su di lui. Di fronte alla paura che possa realmente succedere qualcosa di grave a quella donna, Carmelo decide ancora una volta di assecondare il volere di Cristobal, ignorando che l’uomo gli stia ancora una volta chiedendo di commettere un omicidio. Ebbene Garrigues vorrebbe far piazzare a Carmelo una bomba durante la celebrazione del matrimonio tra Francisca e Raimundo, con lo scopo di uccidere il maggior numero di persone e mandare così un messaggio violento a tutti gli abitanti del Paese. Carmelo si rifiuta di partecipare a questo omicidio di massa, dichiarando di essere pronto a voltarle le spalle. Ma l’ex intendente di Puente Viejo riuscirà come sempre a riportarlo sulla “retta” via ricattandolo ancora una volta e dunque facendogli capire che non ha alcuna possibilità di scelta. L’uomo arriva perfino a terrorizzarlo e spingendolo a comprendere che non può di certo opporsi al suo volere. Se il piano di Garrigues dovesse andare in porto con la morte di Raimundo e Francisca lui erediterebbe tutto il suo patrimonio che secondo lui gli spetta di diritto. Per questa ragione non può permettersi di affidare questo compito ad uno dei suoi scagnozzi che potrebbe poi ricattarlo, bensì deve farlo uno che non potrà mai ribellarsi.