Anticipazioni Il Segreto della puntata serale di domenica 11 giugno: i sospetti di Rosario



Nella puntata serale di domenica 11 giugno della soap opera spagnola Il Segreto vedremo per quale motivo Rosario inizierà ad avere degli strani dubbi su sua figlia Mariana. La donna ha la percezione che la giovane non stia bene. Per questa ragione decide di mettersi in contatto con suo marito, nella speranza che le dia delle positive rassicurazioni. I sospetti di Rosario presto troveranno un reale riscontro. Che cosa scoprirà così terribile la donna? Che fine ha fatto Mariana?

Anticipazioni Il Segreto domenica 11 giugno: Rosario teme per la sorte di Mariana

Rosario prima di contattare Nicolas si farà venire degli scrupoli. La donna teme di passare per una persona invadente e impicciona. Per questa ragione prima di alzare la cornetta cercherà di confrontarsi con i suoi figli nella speranza che le consiglino quello che è giusto fare in questo frangente. Essi però saranno categorici in merito a questa faccenda: la loro madre non deve farsi tanti problemi, se vuole chiamare Mariana deve farlo senza farsi alcun scrupolo. Così Rosario deciderà di armarsi di coraggio e chiamare suo marito. Nicolas risponderà al telefono, ma subito dopo le attaccherà la cornetta in faccia. Rosario è sotto shock. Quello che è successo non fa che confermare la sua tesi: è successo qualcosa a Mariana per questo suo marito ha agito in quel modo. Subito Alfonso ed Emilia cercheranno di tranquillizzare la donna spiegandole che possono essere tante le ragioni, escludendo che Nicolas l’abbia fatto di proposito. Sicuramente c’è stata un’interruzione di linea insiste Alfonso, ignorando che invece l’uomo ha volutamente chiuso il telefono in faccia alla donna. Ma per quale motivo Nicolas si è comportato in quel modo? Ebbene la risposta è molto semplice: non sa come dire alla donna che sua figlia è morta. Infatti presto Rosario scoprirà che sua figlia è deceduta in circostanze misteriose.

Il Segreto domenica 11 giugno: quali sono le vere intenzioni di Cristobal?

Nel frattempo a Villa Montenegro la situazione diventa sempre più incandescente dato che Francisca non riesce proprio a mandare giù l’idea che Cristobal si sia impossessato della sua tenuta. La donna infatti capirà che l’uomo non intende solo amministrare le sue proprietà ma vuole addirittura dare ordini alla sua servitù. In particolare avrà un battibecco con Francisca dopo aver lasciato intendere che d’ora in avanti in quella casa ogni indagine personale deve essere autorizzata da lui stesso. Con queste parole Cristobal cerca di farle capire che è a conoscenza dei movimenti di Mauricio, al quale è stato ordinato di prendere informazioni su di lui. Ebbene l’ex intendente fa sapere che in futuro non tollererà tali azioni considerandole sovversive. Insomma l’uomo instaura il suo regime a Villa Montenegro con lo scopo di piegare la donna a suo piacimento. Mauricio è preoccupato: per la prima volta non ci sono vie d’uscita per la sua padrona.

Contemporaneamente Camila ritornata a Cerceda per capire cosa sia successo a Remedios, scoprendola viva e vegeta. L’anziana donna le confesserà che Hernando non può aver ucciso Manuela dato che ha visto con i suoi stessi occhi l’identità dell’assassino. Di fronte a queste parole Camila cerca di convincere la donna a partire con lei alla volta di Puente Viejo, sapendo perfettamente che la sua testimonianza può ribaltare la sentenza di Hernando. Remedios è un pò titubante ma Camila riesce a convincerla. Possiamo immaginare la faccia che farà Elias quando vedrà la donna varcare la tenuta del Dos Casas. Per il giovane chimico si mette davvero male dato che dovrà dimostrare per quale motivo ha fornito un certificato di morte falso rischiando di pagare con la prigione la sua vile strategia. Si preannuncia un epilogo tragico per Elias, mentre Hernando sarà ripagato dei suoi sacrifici.