Il Segreto anticipazione di venerdì 9 giugno: Hernando smaschera Elias



Nella puntata di venerdì 9 giugno della soap opera di successo Il Segreto vedremo chi scoprirà l’inganno di Elias. Infatti Matias porterà ad Hernando in prigione la prova che Remedios è morta, spiegandogli che avrebbe voluto portarla a Puente Viejo come testimone al suo processo. Il Dos Casas avrà una leggera esitazione nel leggere quel documento. Secondo l’uomo quel certificato è falso. Matias ammette di aver sospettato una cosa del genere ma non sapeva come dimostrarlo. Per quale motivo Hernando ritiene che quel certificato di morte sia stato manomesso?

Il Segreto

Il Segreto anticipazione di venerdì 9 giugno: l’inganno di Elias

Hernando realizza che il certificato di morte di Remedios è falso: qualcuno lo ha contraffatto. Matias allora gli chiederà come ha fatto ad accorgersene. Ebbene l’uomo gli spiegherà che le date non coincidono, Remedios ha un’età differente da quella sottoscritta nel rapporto. A questo punto è evidente che Elias ha manomesso quella trascrizione per evitare che Camila o Matias si mettessero nuovamente in contatto con la donna. Per questa ragione l’uomo chiede a Matias di parlarne con Camila in modo che la donna possa ritornare a Cerceda per scoprire che fine abbia fatto Remedios. Hernando ritiene che il giovane chimico non è un assassino per cui escluderebbe un omicidio. In ogni caso devono andare lì e capire se la donna stia bene indipendentemente dalla sua sorte. Matias però cerca di farlo ragionare spiegandogli che potrebbe essere scarcerato se solo raccontasse una parte della verità. Ma Hernando non può rivelare il nome della persona che sta coprendo. L’unica che può farlo è Remedios che pare abbia vissuto per molti anni in stretto contatto con questa persona. Per questo motivo il Dos Casas mandava regolarmente ogni mese una rendita per entrambi. Di chi parla Hernando? Ma soprattutto che legame c’era con questa persona? Quello che possiamo anticiparvi è che l’uomo sta coprendo il vero assassinio di sua moglie, e cioè suo figlio scampato all’incendio.

Il Segreto 9 giugno: Cristobal frena Mauricio

Cristobal viene a sapere che Mauricio sta prendendo informazioni sul suo conto. La decisione di trasferirsi a Villa Montenegro ha preso in contropiede tutti. In particolare Donna Francisca non capisce per quale motivo l’uomo le stia così addosso. Inoltre la sua richiesta di gestire il patrimonio di famiglia l’ha letteralmente gelata, soprattutto quando si è resa conto che non poteva dirgli di no. A peggiorare la situazione si metterà il fatto che Cristobal rifiuterà una lauta somma di denaro proposta dalla donna per impedire all’uomo di trasferirsi nella sua tenuta come amministratore delegato. In questo scenario è naturale che la donna non riesca a capire che cosa voglia da lei. Qualsiasi ex militare avrebbe accettato tutto quel denaro anziché accontentarsi di gestire le proprietà di una ricca signora. Ebbene avanza il sospetto che Cristobal non sia proprio un estraneo ma sia in qualche modo legato ai Montenegro. Chi è davvero Cristobal?

In questo contesto Francisca decide di ordinare a Mauricio di fare tutto ciò che è in suo potere per scoprire quali sono le reali intenzioni dell’uomo. Cristobal però intercetta le sue indagini e decide così di parlarne con la donna, alla quale farà capire una sola cosa: d’ora in poi tutto il potere è nelle sue mani per questo motivo non ammette intrusioni o indagini non autorizzate. Francisca è sconvolta anche perché inizia a rendersi conto della gravità della situazione. L’uomo ha manipolato la sua vita e continua ad esercitare una tale pressione su di lei con lo scopo di piegarla definitivamente. Francisca ne parla con Mauricio a cui chiede di interrompere le sue indagini, ma siamo sicuri che l’uomo eseguirà i suoi ordini?