Anticipazioni Tempesta d’Amore, puntata 9 marzo la rabbia di Charlotte



Nella puntata di giovedì 9 marzo della soap opera bavarese Tempesta d’Amore vedremo Charlotte sul piede di guerra dopo aver scoperto che la situazione giudiziaria di Nils può compromettere la sua carriera e i suoi progetti di beneficienza.

La Polizia Doganale ha trovato nella valigia di Nils un pacchetto contenente della polvere di rinoceronte. Di conseguenza l’uomo ora rischia davvero grosso. A nulla serviranno le sue rimostranze dato che l’uomo si dichiarerà innocente. Charlotte pur amando Nils inizierà a nutrire una serie di dubbi mettendo in discussione la sua sincerità. Ovviamente l’uomo ne risentirà parecchio, convincendosi che l’amore di Charlotte nei suoi confronti è solo di facciata altrimenti la donna non arriverebbe mai a mettere in discussione un valore così importante come l’onestà.

Eppure troppi indizi portano Charlotte verso la convinzione che Nils abbia davvero recuperato quella polvere per portarla in Baviera. Il dramma è che la donna non immagina minimamente chi sia dietro questo abile stratagemma, dato che l’idea di far trovare un pacchetto del genere nel bagaglio di Nils è venuta a Beatrice il cui unico obiettivo è piegare tutti coloro che si sono messi contro all’operato di Friedrich. In particolare quest’ultimo chiederà ad Adrian di prendere dei provvedimenti su Nils, ma sia lui che Charlotte disapprovano questa repentina reazione trovando strano che l’uomo voglia approfittarne a poche ora dal fermo della polizia.

In questo modo Charlotte inizierà a sospettare che lo strano incidente che ha visto come protagonista Nils sia in realtà frutto di una strategia. In questo senso Werner è l’unico a credere nell’innocenza dell’uomo. Egli è seriamente convinto che ci sia Beatrice dietro tutto questo ma per ora non ha le prove per incastrarla. A quel punto Charlotte realizza che i sospetti di Werner potrebbero essere fondati ed è per questo che decide di indagare per proprio conto.



Nils però teme che in ogni caso il rapporto con Charlotte sia di colpo naufragato. L’idea che la donna abbia da subito creduto alle accuse della Polizia Doganale è qualcosa che l’uomo non riesce ad accettare. Per lui vuol dire solo una cosa e cioè che la sua amata aveva delle riserve in merito alla sua sincerità. Questo dato di fatto inquieta Nils più della denuncia stessa, dato che egli è fortemente convinto che la sua situazione si risolverà quanto prima. Il problema è che Charlotte non riesce ad essere così razionale: per lei perdere la possibilità di avanzare professionalmente ma soprattutto avere la certezza che non potrà più ricevere i fondi per il suo progetto umanitario, significa cestinare anni di lotte e sacrifici.

Da questo punto di vista si evince qual è la priorità di Charlotte la cui realizzazione personale è per lei più importante dell’amore. Nel frattempo Beatrice si convince che il suo piano ha funzionato anche se Friedrich nutre dei dubbi, dato che sia Adrian che Charlotte non vogliono destituire Nils fino a quando non ci sia stata una sentenza. Questa presa di posizione allunga i tempi e fa innervosire Beatrice che sperava in una risoluzione immediata. In realtà la scelta degli altri membri del consiglio di amministrazione sarà provvidenziale perché nel frattempo Beatrice pur di assicurarsi un buon risultato commetterà una serie di errori di valutazione che la condanneranno.

Nel frattempo la donna avrà modo di confrontarsi con sua figlia in merito al suo matrimonio con Adrian. A tal proposito Desirée vorrebbe partire con il piede giusto ed è per questo che sta pensando seriamente di rivelare al suo futuro sposo di aver perso il bambino che portava in grembo. Per Beatrice questo sarebbe un autogol e consentirebbe al suo amato di lasciarla definitivamente.

Leggi: Tempesta d’Amore, anticipazioni puntata 10 marzo Adrian trascorre l’addio al celibato con Clara