Anticipazioni Un Posto al sole, puntata 20 gennaio Franco vs Giancarlo



Nella puntata di venerdì 20 gennaio della soap opera napoletana Un Posto al sole vedremo Franco sempre più intenzionato a far valere le ragioni di suo figlio.

Franco non intende abbandonare Nunzio al suo destino. Ragion per cui l’uomo dopo aver parlato con Niko si renderà conto che c’è in realtà una speranza per salvarlo dalla galera. Così il giovane gli mostrerà un filmato tratto da una telecamera a circuito chiuso in cui si vede chiaramente che Gianni costringe Nunzio a portare a termine il piano di introdursi furtivamente nella casa del pare di Chiara.

Di fronte a tali immagini Franco si renderà conto che deve trovare un modo per farle vedere al Parente, solo così l’uomo può convincersi che suo figlio è stato costretto a compiere quella dannata rapina. Così il Boschi armato di speranza e coraggio si recherà dal padre di Chiara con l’intenzione di mostrargli il video.



Dopo una serie di reticenze l’uomo acconsentirà a visualizzarlo ma quello che vedrà con i suoi occhi non sarà nulla di nuovo per lui dato che nella sua memoria era riapparsa la sequenza esatta dell’aggressione, quella in cui era stato Gianni a sperare e non il figlio di Franco. Ma come sappiamo Giancarlo pur avendo ricordato questo dettaglio importante ha preferito tacere per poter denigrare Nunzio agli occhi di Chiara.

Di conseguenza possiamo immaginare quale sarà la reazione dopo aver visto il video. Giancarlo si limiterà a dire che le immagini non sono chiare e che questo non dimostra la sua innocenza, Franco è sconvolto e capisce che dietro il suo silenzio c’è qualcosa di più, temendo che l’accanimento contro suo figlio affondi le sue radici in un forte pregiudizio indipendentemente se il giovane ha commesso o no il fatto. Così Franco arriverà a fargli una proposta pur di convincerlo a parlare con gli inquirenti.

Fonte: Anticipazioni Un Posto al sole, puntata 23 gennaio i dubbi di Chiara

Hai uno smartphone Android ? Scarica l'app Un Posto al Sole Gratis



Leggi anche