Anticipazioni Un Posto al sole, puntata 23 gennaio i dubbi di Chiara



Nella puntata di lunedì 23 gennaio della soap opera napoletana Un Posto al sole vedremo Chiara piuttosto scettica nei confronti di suo padre.

Dopo la diffusione della prova impugnata dalla difesa di Nunzio, relativa ad alcuni immagini tratte da una telecamera a circuito chiuso in cui mostrano chiaramente che il giovane è stato costretto a partecipare alla rapina, Chiara inizia ad avere dei dubbi sulla buona fede di suo padre. Così la giovane troverà il modo per affrontarlo per capire se ciò che ha rivelato agli inquirenti è frutto della sua memoria o dei suoi pregiudizi ancora molto forti nei confronti nei confronti del suo ex amato.

Intanto Ornella si convince sempre di più che tra Nadia e Alberto c’è una relazione clandestina. Raffaele resta del parere che le sue sono solo congetture ma che Nadia non farebbe mai una cosa del genere a Renato. Il punto della questione è un altro, dato che la donna vorrebbe liberarsi del giovane ma a questo punto le risulta molto difficile e complicato.



Contemporaneamente vedremo Roberto Ferri in condizioni sempre più critiche al punto che preferirà lasciarsi morire piuttosto che accettare la cura farmacologica. Di conseguenza Marina si renderà conto che l’unico modo per aiutare l’uomo è quello di mettere da parte l’orgoglio e dedicargli tutto il tempo che merita. Ovviamente Roberto apprezzerà il suo gesto ma si convincerà che la donna lo faccia solo perchè mossa da una forte compassione nei suoi confronti.

Intanto Franco scopre che Giancarlo si rifiuta di rettificare le sue accuse nonostante ricordi perfettamente quello che è accaduto durante la sua aggressione. Il motivo di questa scelta è piuttosto evidente ma ugualmente vuole confrontarsi con lui per capire il valore delle sue azioni. Ma siamo sicuri che il padre di Chiara voglia relazionarsi con lui? Sicuramente una spiegazione dovrà darla a sua figlia che appare molto contrariata.

Hai uno smartphone Android ? Scarica l'app Un Posto al Sole Gratis



Leggi anche