Anticipazioni Cuore Ribelle, puntata 27 dicembre la fuga del Bocanegra



Nella puntata di martedì 27 dicembre della soap opera spagnola Cuore Ribelle vedremo in che modo il Bocanegra riuscirà a sfuggire alla furia di Sofia.

Non appena Sofia viene a sapere che il Bocanegra è entrato in possesso dei documenti necessari per mettere le sue mani sulle terre ereditate da Don Eusebio, ovviamente correrà ai ripari. Così la donna comunicherà a Pablo quello che ha fatto Sara pur di assecondare il volere del bandito. Subito i due penseranno bene di escogitare un piano per contrastare l’avanzata del Bocanegra.

Improvvisamente Pablo ammetterà di non saper maneggiare la pistola che gli ha consegnato Sara, mentre Sofia ha una certa dimestichezza. Di conseguenza quando il Bocanegra si presenterà davanti alla loro proprietà Sofia cercherà un modo per costringerlo alla fuga. Inizialmente il bandito non darà molta importanza alla donna ma poi sarà costretto a fuggire quando capirà che Sofia non scherza.



La donna sembra essere molto intenzionata a difendere la proprietà che condivide con Pablo, quest’ultimo resterà molto colpito dal modo di fare della donna che non avrà mai un momento di esitazione ma andrà dritta per la sua strada. Di fronte a questo scenario inaspettato il Bocanegra penserà di rimandare il momento dell’esproprio. Intanto Raul e Adolfo saranno i protagonisti di un’accesa discussione nella quale si capiranno le loro posizioni in merito alla loro appartenenza alla Garduna.

La differenza tra i due è che mentre il primo vuole davvero aiutare Sara, il secondo vuole solo usarla per i suoi vili scopi. Il loro confronto sarà interrotto dal Bocanegra che vorrà avere delle spiegazioni in merito alla loro rissa. A quel punto Raul confesserà il suo desiderio di aiutare la Bandolera mentre Adolfo si tirerà indietro, da queste due tipo di reazioni capiremo chi davvero ci tiene per Sara, la quale si sta rendendo conto di che pasta è fatta il fotografo.



Leggi anche