Selfie – le cose cambiano la storia di Diana insoddisfatta del suo seno



Nel corso della puntata di lunedì 19 dicembre, Selfie – Le cose cambiano ha riservato non poche sorprese e colpi di scena. Sebbene le anticipazioni avessero sottolineato soprattutto l’ennesimo scontro tra Tina e Gemma, c’è stato molto altro. Ciò che realmente contraddistingue il programma dagli altri della rete, sono le storie della gente comune, che è alle prese con i propri limiti e i propri difetti. La lotta per accettarsi è sempre difficile, specialmente quando Madre Natura non è stata molto generosa.

Una delle storie raccontate lunedì, è quella di Diana. Si tratta di una ragazza leccese. Diana racconta subito il suo dramma. Dagli amici e dai conoscenti è stata soprannominata “Retromarcia”. Il riferimento non molto velato è al suo seno. Purtroppo quello di Diana non si è molto sviluppato e la ragazza ne soffre moltissimo. Il suo caso viene affidato al mentore Stefano De Martino, che ha il compito di valutare la richiesta della ragazza e ascoltare la sua storia difficile.

Io non ho neanche una prima, il mio seno non si è mai sviluppato. Le parole di Diana sono molto chiare e forti. Ormai è arrivata a 19 anni e non riesce più a sopportare questo disagio. Diana ammette di non riuscire più ad andare al mare con il costume da bagno. Neppure i costumi imbottiti la aiutano, è costretta ad indossare delle fasce. Sembro una tavola da surf ammette alla fine sconsolata.



Solamente sua mamma sembra capire il suo disagio. Lei ha una prima, penso che sia una cosa genetica. Stefano De Martino alla fine accetta di aiutare Diana, poiché capisce che per la ragazza si tratta di un problema importante. Dopo la visita del chirurgo, Diana si sottopone all’intervento. Ritornata in studio, finalmente è giunto il momento di guardarsi allo specchio. L’operazione è perfettamente riuscita e Diana può finalmente indossare abiti scollati e costumi da bagno.