Un Posto al sole anticipazioni puntata del 28 maggio: Serena vs Filippo



Nella puntata di lunedì 28 maggio della soap opera napoletana Un Posto al sole vedremo che cosa succederà tra Serena e Filippo dopo che la giovane ha scoperto la reale professione del suo compagno. Contro ogni aspettativa Serena si renderà conto che il suo amato ha continuato a mentirla per parecchio tempo senza mai lasciarsi sfiorare dal senso di colpa. Infatti quello che ha ferito la giovane non è scoprire il reale passatempo del suo amato, ma rendersi conto che non ha avuto alcun problema nell’escogitare un piano con il solo scopo di raccontarle bugie. Come andrà a finire tra Serena e Filippo?

Un Posto al sole anticipazioni puntata del 28 maggio

Un Posto al sole anticipazioni puntata del 28 maggio: Serena vs Filippo

Serena non riesce a perdonare Filippo dopo aver scoperto di essere stata ingannata per numerosi mesi. La giovane non gli rimprovera solamente di aver intrapreso una professione rischiosa come il trading on line, ma lo accusa soprattutto di averle mentito per tutto quel tempo. In siffatto contesto Filippo anziché chiedere scusa e fare un passo indietro, preferirà attaccare spiegando di essere stato costretto dato che la giovane non ha mai fatto nulla per sostenerlo. Che cosa penserà di fare Serena per risolvere la questione?



Anticipazioni Un Posto al sole puntata del 28 maggio: La visita di Renato in Ucraina

Dopo una serie di tentennamenti Renato ha deciso di seguire Nadia in Ucraina con lo scopo di conoscere in maniera approfondita la sua famiglia. Durante la sua permanenza l’uomo si rende conto che Nadia è davvero la donna della sua vita e si congratulerà con sé stesso per essere riuscito a mettere da parte l’orgoglio e per essere salito su quell’areo che gli ha permesso di ottenere nuovamente la stima della sua amata. In quella circostanza l’uomo farà una scoperta sconcertante capace di mettere in discussione ogni cosa. Di che si tratta?

 

Hai uno smartphone Android ? Scarica l'app Un Posto al Sole Gratis



Leggi anche