Anticipazioni Beautiful puntata del 1 giugno 2018: Steffy sorprende Brooke



Nella puntata di venerdì 1 giugno della soap opera americana Beautiful vedremo Steffy seriamente intenzionata a far tornare il sereno nella sua famiglia, specie tra Liam e Bill dopo che quest’ultimo gli ha sferrato un pugno. A ciò si aggiungerà anche l’estrema decisione di Brooke, la quale arriverà a lasciare il suo amato dopo aver scoperto le malefatte di cui si è reso protagonista. In siffatto contesto Steffy realizza che è arrivato il momento di far sentire la sua voce con lo scopo di rimettere insieme i pezzi che tenevano saldo l’equilibrio familiare. La giovane riuscirà a mettere apposto le cose?

Anticipazioni Beautiful puntata del 1 giugno 2018

Anticipazioni Beautiful puntata del 1 giugno 2018: Steffy sorprende Brooke

Steffy si reca da Brooke con l’intenzione di farle cambiare idea circa la sua recente decisione di lasciare una volta e per tutte Bill. Ovviamente la donna sarà molto sorpresa non solo dalle sue parole ma anche dalla determinazione con la quale Steffy cercherà in tutti i modi di ricondurla da Bill. In tal senso Brooke ritiene che Steffy avrebbe dovuto schierarsi dalla parte di Liam, anziché difendere Bill dopo tutto quello che ha combinato. A tal proposito la giovane si difende spiegando che è consapevole delle sue malefatte, ma nel tempo stesso vorrebbe che si respirasse un’aria più serena e cordiale nella sua famiglia, per questo ha deciso di battersi per la riabilitazione di Bill.



Beautiful anticipazioni puntata del 1 giugno 2018: Il dubbio di Brooke

Brooke non capisce per quale motivo Steffy stia dalla parte di Bill. Anzi secondo la donna lei dovrebbe gioire al pensiero di un possibile ritorno di fiamma con suo padre Ridge. Contro ogni aspettativa la ragazza le spiega che non vuole mettersi contro Bill, dato che secondo lei va perdonato per quello che ha fatto. La posizione di Steffy inquieta Brooke che crede in parte alla sua versione dei fatti.

Hai uno smartphone Android ? Scarica l'app Beautiful Gratis



Leggi anche