Mattia Marciano a Uomini e Donne: il segreto gossip rivelato!



Il trono classico di Uomini e Donne va avanti senza grossi sussulti e sorprese, almeno in questo inizio di stagione. Scorre regolare e senza intoppi, in attesa di scoperchiare un po’ di segreti e anticipazioni. Che è poi ciò che interessa maggiormente il pubblico da casa. Nelle prossime puntate vedremo certamente protagonista, anche e soprattutto, il tronista Mattia Marciano, il quale ultimamente si sta mettendo in particolare evidenza, ma non da solo. In dolce compagnia di una corteggiatrice, nello specifico, attiva e dirompente. Lei si chiama Vittoria Deganello.

Mattia Marciano

A far storcere il naso al pubblico determinati atteggiamenti di Mattia Marciano durante le puntate che fanno pensare ad una specie di segreto che egli e la sua corteggiatrice potrebbero nascondere. Quale esattamente? Tutto viene svelato.


Mattia Marciano e Vittoria Deganello si conoscono già al di fuori del programma di Maria De Filippi? Ipotesi tutt’altro che campata in aria. Indiscrezioni di gossip circolano con insistenza e viralmente via social e web. Molti dubbi si sollevano sull’effettiva autenticità di questa conoscenza appena partita al trono classico Uomini e Donne. A far sorgere il dubbio nei telespettatori è un’altra corteggiatrice. Lei si chiama Nilufar e, senza mezzi termini, confessa in trasmissione di essere perplessa sulla conoscenza tra il “suo” Mattia e la rivale Vittoria.

Perplessità condivise, in verità, da tanta altra gente, anche lì in studio. In effetti dall’esterna andata in onda, si capisce che tra loro due c’è già una certa complicità e affiatamento, nonostante siano soltanto al secondo appuntamento. Una certa sintonia. Da qui i dubbi di fondo che attanagliano un po’ tutti noi. Nel frattempo Vittoria Deganello esce anche con l’altro tronista, Paolo. Mattia Marciano può avere il vantaggio di conoscerla già al di fuori? Il dubbio viene spontaneo. Una storia che intriga e appassiona. E un finale che potrebbe essere ancora più scontato di quanto si creda.