Anticipazioni Beautiful puntata 6 luglio: Eric parteggia per Wyatt



Nella puntata di giovedì 6 luglio della soap opera americana Beautiful vedremo Eric sostenere senza nessun problema Wyatt, dichiarando successivamente di essere intenzionato ad aiutare il giovane a rimettersi con Steffy. Questa presa di posizione sarà percepita anche da Liam nel loro recente confronto. Ragion per cui il giovane si recherà dalla sua amata per confessarle che cosa ha detto suo nonno in merito al figlio della Fuller. Steffy rinuncerà al suo incarico per amore?

Anticipazioni Beautiful puntata 6 luglio: Liam racconta la verità a Steffy

Secondo Liam è arrivato il momento che Steffy sappia la verità sulla scelta di suo nonno. Ebbene le racconterà quello che è emerso dal loro recente confronto durante il quale è apparso subito chiaro che Eric ha a cuore la felicità di Wyatt. Insomma secondo l’uomo non ci sarebbe nulla di male nel volere un ricongiungimento tra Steffy e il figlio di sua moglie. Nel momento in cui la ragazza apprende questa versione dei fatti ha un vero e proprio colpo, dato che in questo modo realizza in quale trappola è finita. Liam cerca di tranquillizzarla spiegandole che è sempre in tempo per fare marcia indietro, ma Steffy non intende rinunciare al suo incarico dando così una delusione a suo nonno. A quel punto il suo amato le chiede perché mai ha accettato quella proposta dato che fino a qualche giorno conveniva con lei circa l’inadeguatezza della sua richiesta. Ebbene Steffy cercherà di fargli capire che per lei questo ruolo ha un valore importante dato che lo ha sempre sognato. Ragion per cui sarebbe stato stupido da parte sua a rinunciare a tutto questo. In merito alla possibilità di riavvicinarsi ad Wyatt, Steffy cerca di spiegare al suo amato che è un rischio che può capitare ma questo non vuol dire che tornerà insieme a lui.


Anticipazioni Beautiful del 6 luglio: la nomina della Fuller

Come era prevedibile la nomina della Fuller desterà seriamente preoccupazione tra gli altri membri della Forrester Creations. In particolare Rick e Ridge saranno piuttosto scossi da questo colpo di scena, nonostante entrambi abbiano mantenuto le loro originali posizioni lavorative. Infatti Ridge è confermato capo stilista e Rick è confermato capo dell’International. L’idea che però entrambi dovranno sottostare agli ordini della Fuller è qualcosa che avevano immaginato solo nei loro peggiori incubi. Inoltre il pensiero che tutto ciò sta per diventare realtà mette a dura prova la loro pazienza. Rick si rimprovera di aver gestito male il suo lavoro ai tempi in cui era l’amministratore delegato, se avesse assunto un altro atteggiamento suo padre non sarebbe arrivato ad affidare le redini dell’azienda ad un’estranea. Ridge gli da ragione ammettendo che anche lui ha avuto le sue colpe. Da questo punto di vista Quinn è riuscita a fregarli.

In questo contesto Ridge studia attentamente un piano per mettere fuori gioco Quinn. Rick non sa assolutamente in che modo poter denigrare la donna agli occhi di suo padre. A quel punto i due realizzano che l’unico sistema è quello di trovare le prove di un tradimento. Per farlo devono indurla a tradire Eric per poi fargli capire di che pasta è realmente fatta la donna. Ridge si offre per sedurre Quinn e farla dunque capitolare. Rick gli consiglia di stare attento dato che suo padre potrebbe estrometterlo dall’asse ereditario se scoprisse una cosa del genere. L’uomo però vuole tentare l’impossibile, solo così suo padre può capire a cosa sta andando incontro e soprattutto a chi ha affidato l’azienda di famiglia. Questa strategia è destinata ad incrinare una serie di rapporti tra i personaggi. Che cosa ne penserà Brooke? Ma soprattutto Quinn cadrà nella sua trappola?