Beautiful anticipazione della puntata del 23 giugno: l’ultimatum di Eric



Nella puntata di venerdì 23 giugno della soap opera americana Beautiful vedremo che cosa farà Steffy non appena Eric le ricorderà che non può più aspettare una sua risposta in merito all’incarico che le vorrebbe dare. In poche parole suo nonno le darà un ultimatum, ipotizzando che l’incertezza della giovane sia strettamente connessa con la reticenza perenne che nutre nei confronti di sua moglie. Eric è consapevole del suo disprezzo ma nello stesso tempo si augura che alla fine accetterà la sua proposta. Sarà Steffy il nuovo amministratore delegato?

Beautiful anticipazione della puntata del 23 giugno: Steffy deve prendere una decisione

Steffy si rende conto che non può rimandare quella scelta ed è per questo che si confronta con Liam nella speranza che il giovane le consigli nel modo più saggio possibile. Appena però Steffy gli rivelerà che quell’incarico le è stato proposto grazie all’intervento di Quinn, Liam inizierà ad avere dei dubbi. Egli è pagato a caro prezzo l’incontro ravvicinato con la Fuller, quindi è naturale che inizi a credere che ci sia qualcosa sotto. Anche Steffy è della sua stessa opinione, ma con una differenza: quell’incarico potrebbe significare davvero molto per lei sia in termini di prestigio che in termini economici. Liam ne è consapevole ma in ogni caso la invita a guardare la situazione da punti di vista alternativi. Dato che l’incarico è prestigioso il prezzo da pagare lo sarà ugualmente. Una recente frase di Eric ha insinuato nella donna il dubbio che Quinn lo avesse fatto solo ed unicamente per favorire suo figlio in un ritorno di fiamma. L’ipotesi non è da scartare, dato che successivamente sarà la stessa Fuller a ricordare ad Wyatt quello che ha fatto e cioè far assumere Steffy in modo che possa lavorare a stretto contatto con il suo ex marito. In sostanza Liam sarà l’unico ad aver capito il motivo che ha spinto la Fuller a fare il nome di Steffy


Beautiful puntata 23 giugno: il piano di Sasha

Sasha ha in mente un piano: persuadere Zende che Nicole non è la ragazza giusta per lui. Per fargli capire che vuole solo il suo bene la giovane si esclude dalla rosa delle possibili candidate con lo scopo di indurlo a credere che davvero la ragazza intende aiutarlo a cercare una fidanzata degna di lui. Secondo Sasha Zende non può perdere il suo tempo con una che gli volta le spalle continuamente. Nicole non può fare come le pare e prendere decisioni per entrambi. Una donna che decide di fare la madre surrogata senza il consenso del suo compagno, vuol dire solo una cosa e cioè che non ha nessuna considerazione di lui e che quindi non lo ama. Questa visione della situazione spingono Zende a farsi delle domande.

In effetti il giovane inizierà a prendere per buoni i suoi consigli. Forse Nicole non l’ha mai amato per davvero, altrimenti non avrebbe fatto alcune scelte. Il suo tradimento è al pari del suo inganno. Secondo il giovane anche prendere una decisione così importante senza il suo aiuto è una sorta di tradimento. Per lui è come venire meno ad un giuramento. Questi pensieri emergeranno dalle lunghe conversazioni con Sasha, la quale gli farà il lavaggio del cervello con lo scopo che il ragazzo lasci perdere Nicole per sempre e si concentri su un’altra tipologia di ragazza. In ogni caso Sasha lo confonderà al punto che Zende non saprà cosa è meglio per lui. Anche Nicole ammetterà di non riconoscerlo, ignorando il suo reale stato d’animo. Successivamente sarà Maya a rendersi conto della strategia di Sasha, la quale sarà poi smascherata e bandita dalla famiglia Avant.

 

 




Leggi anche: