Anticipazioni Il Segreto 12 giugno: Remedios scagiona Hernando



Nella puntata di lunedì 12 giugno della soap opera spagnola Il Segreto vedremo in che modo Camila riuscirà nell’intento di fermare l’esecuzione capitale di suo marito. Infatti la donna condurrà Remedios davanti al giudice per farle raccontare tutto quello che lei sa sulla morte di Manuela. L’intervento della vecchia tata del Dos Casas sarà provvidenziale dato che la sua testimonianza gli consentirà di essere un uomo libero. Come reagirà Elias di fronte alla sua scarcerazione?

Anticipazioni Il Segreto 12 giugno: Hernando torna a casa

La scarcerazione di Hernando sarà accolta al Jaral con grande entusiasmo. Sia Matias che Rogelia saranno al settimo cielo. Beatriz invece sarà più misurata ma qualcosa in lei cambierà nel momento in cui rivedrà la sua vecchia tata. Inizialmente non riconoscerà Remedios, ma non appena le canterà la sua consueta ninna nanna, la piccola si commuoverà e finirà per abbracciarla. Sarà un momento davvero commovente che porterà gioia e serenità all’intera famiglia. Intanto al laboratorio Elias è furioso all’idea che Hernando sia stato scarcerato e giura di vendicarsi contro colei che ha rovinato tutti i suoi piani. Successivamente Matias penserà bene di trovare una soluzione per salvare il suo rapporto con Beatriz. Il giovane si sente molto in colpa per averla lasciata con una motivazione stupida. Ora vorrebbe recuperare il tempo perduto nella speranza che la piccola gli dia una seconda possibilità. Contemporaneamente Camila racconta a suo marito tutto quello che ha fatto Elias durante la sua assenza, nella speranza che Hernando trovi un modo per mandarlo via. Il Dos Casas ammette che non vedeva l’ora di farlo, dato che in tutta questa faccenda il principale responsabile è proprio il giovane chimico. Senza le sue vili denunce la Guardia Civile non si sarebbe mai occupata di un caso così vecchio, tra l’altro appartenente ad un altro distretto regionale.

Il Segreto 12 giugno: chi ha ucciso la moglie di Hernando?

Nella confessione di Remedios emerge una verità nuova e sconcertante in merito all’identità di colui che ha ucciso Manuela appiccando il fuoco alla villa dei Dos Casas nel paesino di Cerceda. Ebbene secondo la vecchia tata di Hernando, il colpevole sarebbe Damian, il fratello di Beatriz. Per questo motivo l’uomo ha preferito dichiararsi colpevole per non far ricadere la colpa su suo figlio. In siffatto contesto Camila capisce per quale motivo suo marito versava ogni mese quella lauta somma di denaro a Remedios con il solo scopo di occuparsi di quel figlio malato e instabile. Di conseguenza quello che ha visto Beatriz nei suoi sogni è in parte vero: Hernando non stava buttando suo figlio nelle fiamme ma stava solo cercando di evitare che uccidesse anche Beatriz.

Successivamente scopriremo che Remedios è molto preoccupata per la sorte della piccola, non per il suo stato emotivo ma per le eventuali ripercussioni di Damian, di cui ora ha perso le tracce. Secondo la tata il giovane potrebbe arrivare al Jaral sotto mentite spoglie solo per il gusto di vedere morire sua sorella. Per questo motivo chiede ad Hernando di stare molto attento a riguardo, dato che secondo lei la vita di Beatriz è seriamente in pericolo. Ovviamente la donna ignora che è entrata nel mirino di Elias, il quale la ritiene la diretta responsabile della scarcerazione di Hernando. Se lei non avesse testimoniato a quest’ora il suo piano sarebbe andato in porto. Invece con le sue dichiarazioni ha mandato in fumo mesi di stratagemmi e inganni. Elias sa perfettamente che sarà cacciato via da Hernando ma nello stesso tempo vuole togliersi un’ultima soddisfazione con lo scopo di far capire a Camila che non si libererà facilmente di lui. Che cosa farà l’uomo di così terribile?




Leggi anche: