Tina Cipollari smonta Gemma Galgani: l’ennesimo attacco alla dama



Uomini e Donne si è chiuso ufficialmente nella giornata di ieri pomeriggio mercoledì 31 maggio 2017. Una giornata triste per tutti i fedelissimi di Maria De Filippi che dovranno trovarsi qualcos’altro da fare nei caldi pomeriggi estivi. In attesa di riprendere a vivere le emozioni del Trono Classico e del Trono Over a partire dal prossimo mese di settembre. Ciò che non andrà mai in vacanza, invece, sono le frecciatine a distanza tra due nemiche giurate al di fuori della trasmissione.

Tina Cipollari

Tina Cipollari e Gemma Galgani non smetteranno mai di beccarsi. Neanche in tempi estivi, anzi. Volano accuse e velate frecciate da un fronte all’altro. L’ultima, in ordine di tempo, proviene dall’opinionista di punta di Maria De Filippi.


Uomini e Donne finisce, ma non si placano le polemiche intorno a questo universo televisivo. Al di là di esso. Tina vs Gemma. La guerra a sfondo verbale si rinnova. Ad alimentarla, ancora una volta, la vamp romana con le sue recenti dichiarazioni riportate al settimanale Nuovo Tv nel corso di un’intervista. La donna si è lasciata andare a commenti, al solito, poco edificanti nei confronti della dama torinese, sostenendo che ella si sia un po’ montata la testa e che sia semplicemente alla ricerca di popolarità e notorietà. Altro che amore. L’ha persino apostrofata come “donna falsa”. A suo dire, un esempio da non seguire per tutte le altre donne.

Accuse pesanti e infamanti rivolte da Tina Cipollari sul fronte Gemma Galgani. Dobbiamo attenderci una risposta più o meno immediata da parte della dama torinese? In realtà l’ex fiamma di Giorgio Manetti ha già preso parola. Ella continua a rivendicare la propria femminilità e signorilità in rapporto alla sua nemica. Rientra nel suo diritto di donna. La guerra, televisiva e non, non si placa. In attesa di scoprire come andrà questa estate d’amore tra Gemma e Marco. Saremo qui ad aggiornarvi su questo e altri fronti di gossip caldissimi come le temperature esterne.




Leggi anche: