Beautiful anticipazione 13 maggio l’estremo gesto di R.J.



Colpo di scena nella soap opera americana Beautiful anticipazione 13 maggio: R.J. gioca la sua ultima carta pur di convincere sua madre a non sposare Bill.

Beautiful anticipazione 13 maggio

 

Finora a nulla sono servite le pressioni di R.J. finalizzate a persuadere sua madre a fare marcia indietro circa la possibilità che convoli a nozze con l’ex marito di Katie. Per questa ragione il ragazzo sceglierà un’altra strada e forse la più estrema: chiederà a Ridge di ostacolare lo svolgimento delle nozze. La risposta di quest’ultimo metterà a dura prova il giovane il quale si renderà conto che sua madre debba sposare per forza quell’uomo. Dietro questa decisione emergono una serie di motivazioni strettamente connesse al rischio di perdere il controllo dell’azienda famiglia.

Ridge nonostante sia molto dispiaciuto per l’imminente matrimonio farà capire a suo figlio che Brooke non può tirarsi indietro dato che il suo “si” consentirà a tutta la famiglia di non lasciarsi piegare dagli intenti vendicativi della Fuller. In altre parole grazie a questo matrimonio Brooke otterrà da Bill alcune quote azionarie della Forrester Creations che gli permetteranno di avere la maggioranza nel consiglio di amministrazione soprattutto ora che la Fuller ha preso il posto di Eric. Di conseguenza secondo questa ricostruzione Brooke non ama Bill ma è semplicemente costretta a sposarlo.

In questo scenario a R.J. verrà un dubbio: siamo sicuri che dopo la celebrazione delle nozze Bill regalerà quelle azioni a Brooke? In merito a questo dubbio Ridge gli spiegherà che il futuro marito di sua madre è un uomo onore e di conseguenza ha molto rispetto per la parola data. In ogni caso la domanda sollevata dal giovane non è da sottovalutare, in quanto recentemente Donna ha affrontato la questione con Bill facendolo riflettere sulla possibilità che Brooke possa lasciarlo dopo aver ottenuto quelle quote. In questo quadro è naturale pensare che Bill possa ripensarci.


Intanto Brooke dopo essersi confrontata ancora una volta con suo figlio inizia a nutrire i primi dubbi. La donna è consapevole che sta commettendo un errore ma nello stesso tempo vuole far capire a Ridge di essere pronta a fare qualsiasi cosa per lui. Oltretutto l’uomo l’ha illuminata circa l’amore che prova per lei dichiarando di vivere nell’attesa che il loro sogno di ritornare insieme possa realizzarsi. Con queste premesse Brooke si convince che il suo matrimonio sarà una semplice parentesi da chiudere nel più breve tempo possibile.

Ma dopo aver parlato con R.J. Brooke realizzerà che le sue convinzioni sono fragili e che non può gettarsi alle spalle le considerazioni di suo figlio circa la sua discutibile scelta. Fino al momento in cui i due saranno davanti al prete, Brooke paventerà la possibilità di tirarsi indietro. La donna ha bisogno di qualcuno che le possa dire la verità circa la sua decisione, ma lungo il suo cammino troverà solo un compiaciuto Ridge che non farà nulla per impedirle di sposare il suo rivale. In questo contesto Brooke si rende conto che non può ignorare la volontà di suo figlio il quale le ha fatto capire che non ha nessuna intenzione di dare una possibilità a Bill.

Bill anziché comprendere le sue ragioni, ha preferito giocare la carta dell’aggressività e con un piglio deciso e presuntuoso ha poi spiegato al giovane che il suo punto di vista non avrebbe di certo cambiato le cose dato che avrebbe comunque sposato sua madre anche senza il suo inutile e infantile consenso. Questa ostinazione ha ferito R.J e preoccupato sua madre che si porrà un ultimo interrogativo prima di presentarsi alla cerimonia: sto facendo la cosa giusta?