Una Vita Mediaset, puntata 21 marzo Martin si rifiuta di aiutare Calanda



Nella puntata di martedì 21 marzo della soap opera iberica Una Vita vedremo Martin particolarmente inquieto per via dell’incarico ricevuto da Calanda, il quale ha recentemente progettato un attentato ad Acacias 38.

Dopo un confronto con Calanda, Martin si rende conto che l’uomo ha in mente per lui il compito più rischioso e cioè quello di piazzare la bomba per devastare il quartiere dove sta vivendo. Inizialmente Martin era ben disposto per portare a termine questa missione. Successivamente il giovane si renderà conto di non voler proseguire la sua attività insurrezionale, complice anche la conoscenza di una ragazza di cui pare essersi innamorato.

Stiamo parlando di Casilda, la quale sta intrattenendo una stimolante e appassionante frequentazione con Martin. Di conseguenza è naturale che il giovane non voglia piazzare la bomba: egli non solo ha paura di perdere la sua amata ma vive anche nel timore che Casilda possa cambiare idea nei suoi confronti. Intanto Teresa decide di affrontare con Mauro la questione relativa all’esistenza di Humildad.


Come sappiamo uno dei motivi che aveva spinto la giovane ad allontanarsi da lui era l’aver scoperto del suo matrimonio con la sopracitata donna. Ebbene a questo punto la maestra di Tano incalzerà l’uomo per capire in che modo procede la loro relazione dato che la giovane non riesce ancora a spiegarsi per quale motivo Mauro l’abbia baciata se è in realtà già sposato.

Il giovane commissario messo sotto torchio preferirà restare nel vago, eludendo qualsiasi certezza in modo che la ragazza non abbia il tempo di formulare una valutazione sul suo comportamento. Lo scopo di Mauro è quello di lasciare aperta qualsiasi possibilità in modo da non perdere il legame faticosamente costruito con Teresa, la quale non sa debba fidarsi oppure no. Nel frattempo Ursula diventa sempre più sospetta nei confronti di Fabiana, dato che la sua padrona non le ha rivelato il contenuto della loro conversazione.



Leggi anche