Anticipazioni Una Vita, puntata 17 marzo Calanda prepara un attentato



Nella puntata di venerdì 17 marzo della soap opera Una Vita vedremo per quale motivo Calanda sta organizzando un attentato ad Acacias 38.

L’obiettivo di Calanda è quello di uccidere un noto politico accusato di aver lucrato sulle disgrazie delle classi più deboli. Così l’uomo contatterà Martin a cui racconterà per filo e per segno in che modo si è procurato il materiale che gli servirà per piazzare questa bomba. Poi l’uomo gli affiderà il compito di farla saltare in aria.

Martin per quanto fosse già a conoscenza del piano del suo amico si troverà in una situazione piuttosto complicata visto e considerato che ora il giovane teme per la sorte di Casilda. In questo periodo ha intrattenuto una relazione con la giovane e di conseguenza è naturale che sia preoccupato per lei nel momento in cui farà azionare il dispositivo. Il dramma è che il giovane non può rifiutarsi venendo meno agli impegni presi con Calanda.



Nel frattempo Felipe avrà un forte alterco con Mauro per via della sua proposta. Infatti il giovane commissario gli ha chiesto il suo aiuto per intentare una causa a Cayetana, colpevole di aver derubato l’identità a Teresa. Felipe però non intende fare causa alla donna contro la quale non vuole mettersi contro considerando quello che ha dovuto passare in precedenza. Mauro ci resterà molto male per il rifiuto considerando il rapporto che si era creato con Felipe, ma quest’ultimo sarà irremovibile sulla sua decisione.

Il marito di Celia sembra essere impegnato su un altro fronte dato che proporrà a Maximiliano di fare una petizione collettiva per fare istanza al governo con lo scopo di inasprire la legge sui medici ciarlatani. Hidalgo sarà molto scettico in proposito ma successivamente quando vedrà con i suoi stessi occhi conosce le donne sfigurate da Malia capirà che è necessaria una battaglia legale.



Leggi anche