Anticipazioni Cuore Ribelle, puntata 26 gennaio Sara si sente in colpa



Nella puntata di giovedì 26 gennaio della soap opera spagnola Cuore Ribelle vedremo Sara particolarmente inquieta per quello che è accaduto a suo zio.

Zio Richard dopo aver appreso della fuga di Sara, mobiliterà mari e monti nella speranza di ritrovarla. Così l’uomo seguendo le sue tracce raggiungerà l’Andalusia con lo scopo di scovare prima o poi la giovane con la quale avrà un acceso confronto. Al termine della loro discussione Richard realizzerà che Sara ha solo bisogno di tempo per poter capire che cosa vuole veramente dalla sua vita.

Così le strapperò una promessa nella speranza che poi finalmente ritornerà sulla retta via. In questo modo l’uomo si sentirà tranquillo e sereno di aver appreso dalla nipote le sue reali intenzioni. Purtroppo però Richard sarà impossibilitato a lasciare Arazana dato che sarà rapito da un gruppo di banditi. Quando Sara avrà la spiacevole notizia starà molto male perchè si convincerà che sia tutta colpa sua. Se lei non fosse scappata da Oxford, suo zio non sarebbe mai stato rapito.



Così la donna si recherà dalla Guardia Civile nella speranza che qualcuno possa prendere a cuore la sua storia. Ebbene il Capitan Olmedo, superiore di Miguel, le farà capire che i banditi rapiscono solo per ottenere un lauto riscatto. Per questo motivo se la donna è in grado di promettergli una ricompensa, potrà vedere quanto prima suo zio.

Intanto il capitano deciderà di prestare del denaro alla donna che a sua volta dovrà impegnarsi di restituirlo in modo da assicurare ai banditi una giusta trattativa. Per Sara è assurdo che il capitano della Guardia Civile tratti con dei malviventi, ma l’uomo le farà capire che ad Arazana funziona così e che se vuole vedere ancora suo zio deve accettare quelle condizioni per quanto le risultino assurde. Sara vuole riabbracciare suo zio.

Leggi anche: Cuore Ribelle anticipazioni, puntata 27 gennaio il piano di Olmedo