Rosa Perrotta da Uomini e Donne a Domenica Live: l’appello serio



Una domenica di metà novembre è trascorsa e ci si è posti nuovi interrogativi e riflessioni sul tema più scottante degli ultimi tempi a livello cinematografico. Continua ad imperversare in termini mediatici il tema delle molestie sessuali all’interno del mondo del cinema, di cui è stato scoperchiato un vero e proprio vaso di Pandora compromettente. Il caso Weinstein ha fatto scuola ed è arrivato fino in Italia attraverso il suo “alter ego” Fausto Brizzi. Regista italiano accusato di molestie da diverse attrici. Se n’è parlato anche ieri pomeriggio nel salotto domenicale di Barbara D’Urso, Domenica Live.

Rosa Perrotta

Tra le tante ospiti al femminile della puntata di domenica 19 novembre 2017 c’era anche un’ex tronista Uomini e Donne: Rosa Perrotta ha raccontato la sua esperienza, anche se, più che altro, si è limitata a dare consigli e suggerimenti alle ragazze che vogliono entrare a far parte del mondo del cinema e dello spettacolo in generale.


Rosa Perrotta ha lanciato un appello piuttosto serio dallo studio di Domenica Live. Anch’ella, come la sua ex “collega” Clarissa Marchese, è stata oggetto di attenzioni sessuali indesiderate nel corso della sua scalata alla popolarità. La fidanzata di Pietro Tartaglione ha svelato di aver avuto a che fare con diverse situazioni spiacevoli e compromettenti. In tanti, tra i quali Daniele Interrante, l’hanno accusata a sua volta di essere semplicemente alla ricerca di visibilità. “Ho parlato delle molestie per consigliare meglio le donne”, lei sentenzia. Le furono proposti addirittura, stando alle sue parole, ben 10mila euro per passare un po’ di tempo con lei, sessualmente parlando. Proposta chiaramente rifiutata all’istante.

Rosa Perrotta si è saputa districare alla grande contro le accuse di visibilità ricercata lanciate qua e là in studio e ha asserito di voler semplicemente mettere in guardia le donne contro certi uomini, darle suggerimenti ed essere, in qualche modo, d’esempio. L’appello è comune: denunciare subito le molestie e non far passare troppo tempo. In tanti sono dalla sua parte. Anche noi. Sperando possa servire a qualcosa e non resti una goccia nel mare incontaminato della mediaticità italiana.