Anticipazione Beautiful puntata del 3 luglio: il tentativo di Brooke



Nella puntata di lunedì 3 luglio della soap opera americana Beautiful vedremo in che modo Brooke cercherà di convincere Eric circa l’aspetto fallimentare della sua ultima decisione: Steffy non è in grado di rivestire un ruolo così importante come quello dell’amministratore delegato dell’azienda. Eric però non è dello stesso parere e resta fermo nella sua convinzione. Secondo Brooke la questione è di tutt’altra natura. Per la donna è molto strano che sia stata proprio la Fuller a suggerire il nome della giovane. Eric raccoglierà la provocazione?

Anticipazione Beautiful puntata del 3 luglio: le allusioni di Brooke

Per Brooke la questione è molto semplice: Quinn ha suggerito ad Eric il nome di Steffy per questo ruolo così importante con il solo scopo di favorire il ricongiungimento con Wyatt. Per il patriarca le sue sono solo allusioni dato che sua moglie gli ha suggerito il suo nome perchè crede davvero nelle sue capacità. Brooke gli espone i suoi dubbi ma Eric è irremovibile. Lo stesso Rick si dice deluso del comportamento di Eric, il quale sta dimostrando di essere totalmente ceco. Il giovane poi apprende dalla madre che il suo confronto con l’uomo non è servito a nulla. E’chiaro che in questo modo la Fuller stia cercando di manipolare la logica dei poteri all’interno dell’azienda di famiglia. Secondo Brooke il problema non sono le proposte di Quinn ma la cecità di Eric che non riesce più a distinguere l’amore dall’inganno. Eric però ammette di essere sorpreso dalle parole di Brooke. Egli si interroga sulle sue provocazioni: come può la donna accuserà sua moglie con queste gratuite allusioni? A quel punto Brooke realizza che Eric non è più lo stesso. Egli ha perso il suo smalto e la sua furbizia. Come fa a non vedere il doppio gioco della Fuller? Brooke teme per l’azienda di famiglia.


Anticipazione Beautiful del 3 luglio: Eric non si fida di Liam

Eric si rende conto che l’unico motivo per il quale Steffy non ha ancora accettato la sua proposta è rappresentato da Liam, il quale continua a ribadire il suo scetticismo per via del coinvolgimento di Quinn. Ebbene questa posizione inquieta Eric il quale parte dal presupposto che questo sospetto di Liam dimostra che in realtà non ha molta fiducia nella sua amata se teme che sia pronta a tradirlo con il suo ex. Insomma secondo Eric il problema lo sta creando proprio Liam, la cui gelosia sta diventando un ostacolo per la carriera professionale di Steffy. L’uomo cercherà di far ragionare sua nipote su questo punto. Egli ammette che le sollecitazioni di sua moglie possono sembrare strane visto il loro rapporto, ma quello che Liam sta sottovalutando è l’importanza di questo incarico che tutti vorrebbero all’interno dell’azienda.

Di conseguenza Eric invita sua nipote ad analizzare la situazione con il suo punto di vista senza lasciarsi condizionare o ingannare dal presunto amore del suo fidanzato. Secondo l’uomo è inevitabile che la donna possa lavorare a stretto contatto con Wyatt ma questo non vuol dire che i due possono tornare insieme. Se il loro amore per i rispettivi compagni è forte non ci sarà alcun rischio che possano ritornare a stare insieme. Su questo punto Eric insiste cercando di far capire a sua nipote che l’agitazione di Liam non può essere un metro di giudizio e che dunque deve prendere una decisione indipendentemente dalla sua opinione. Steffy apprezza il discorso di suo nonno che sta così dimostrando quanto ci tiene al suo consenso. La donna riuscirà a superare i pregiudizi di Liam? Oppure dovrà ripiegare e rifiutare la preziosa proposta di suo nonno? Liam si accorge dell’incertezza della sua amata e decide di affrontare Eric.