Rosa Perrotta e Pietro Tartaglione vicini alla convivenza: il gossip



Il Trono Classico di Uomini e Donne ha superato la settimana e poco più di chiusura. A distanza di 7 giorni e passa la mancanza di Maria De Filippi e compagnia su Canale 5 comincia a farsi sentire eccome. Seppur compensata dagli episodi della nuova stagione di Cherry Season. La soap opera turca che andrà avanti per tutta l’estate fino a settembre. E meno male, verrebbe da dire, che all’orizzonte ci si prepara alla nuova edizione di Temptation Island, lì dove ritroveremo vecchi protagonisti del Trono Classico. Lo stesso all’interno del quale Rosa Perrotta e Pietro Tartaglione decisero di scegliersi per uscire insieme dalla trasmissione. Andiamo a dare un po’ di aggiornamenti di gossip sulla coppia a due settimane di distanza dalla scelta.

Come ben sappiamo, Rosa e Pietro hanno trascorso, di recente, un periodo di vacanza sulle spiagge di Otranto, in Puglia. Rigorosamente insieme. Una maniera come tante per testare la loro nuova vita di coppia che, stando alle ultime news, procede decisamente alla grande. Ci sarebbero addirittura in cantiere i primi grandi e ambiziosi progetti sentimentali. Insieme stanno trascorrendo tantissimo tempo dopo che, in un certo senso, la redazione di Uomini e Donne li limitava sotto questo punto di vista durante il loro percorso televisivo. Inevitabile. Rosa Perrotta e Pietro Tartaglione vivono un amore sempre più crescente e considerevole nelle proporzioni.

Ormai non riescono proprio a fare a meno l’uno dell’altro. Nel frattempo, ci pensa Rosa ad alimentare ulteriormente il gossip durante una diretta social con i follower, all’interno della quale ha svelato che c’è più di un’idea di andare a convivere con la sua dolce metà. Le sue parole testuali sono state queste: “Stiamo pensando di prendere casa insieme o a Roma o a Milano”. I due fanno la spola tra Roma e Napoli e la convivenza può rappresentare lo step successivo di un amore appena nato, ma già così intenso ed emozionante. Rosa e Pietro pensano in grande. La politica dei piccoli passi paga sempre.