Anticipazione Il Segreto 24 maggio Francisca ordina un assassinio



Nell’anticipazione Il Segreto 24 maggio vedremo Francisca pronta a tutto pur di mettere a tacere i sospetti sulla sua colpevolezza. Per questo motivo la donna arriverà ad ordinare un assassinio. Attualmente Donna Francisca è indagata per avvelenamento dopo le accuse mosse da Severo Santacruz, il quale l’ha denunciata portando come prova la testimonianza della domestica Puri. Di fronte a queste premesse è facile dedurre che la Montenegro non abbia molte chance di salvarsi dalla gogna, dato che quella testimonianza renderà piuttosto prevedibile la sentenza dei giudici. Per questa ragione la donna realizza che bisogna trovare una soluzione per far tacere quella donna. In questo momento però le minacce non servirebbero poi a molto, dato che successivamente Puri potrebbe essere persuasa dai Santacruz magari con allettanti promesse.

Anticipazione Il Segreto 24 maggio

A tal proposito a Francisca viene in mente un’altra idea che sembrerà più estrema e drammatica, ma secondo la donna è senza dubbio la più saggia: Puri deve morire. Di conseguenza ordina a Mauricio di uccidere la donna in modo che non si sappia più niente su di lei. L’uomo pur essendo restio a queste pratiche violente asseconda la volontà della sua padrona ritenendo che la sua scelta al momento è l’unica che può portare ad un risultato certo.

Successivamente la donna si sentirà più al sicuro nel sapere che quella donna non potrà più farle del male, senza aver mai per un attimo il dubbio che stia commettendo un ingiusto omicidio. Quindi Puri è in pericolo e l’unico che se accorgerà sarà Carmelo, il quale chiederà Severo di pedinare la donna per evitare che possa essere vittima delle ritorsioni da parte della loro rivale. Puri durante il suo tragitto si sentirà osservata ma soprattutto scoprirà che qualcuno la sta seguendo. Per questa ragione cambierà subito strada facendo perdere le sue tracce una volta e per sempre.


Nel frattempo a Lucas viene in mente un’idea per recuperare i vaccini per i bambini dell’associazione dei Santacruz. L’unica che può aiutarlo è Aurora. Per questo motivo la contatterà nella speranza che la giovane sappia come risolvere questa complicata situazione. Intanto Severo continua a credere che dietro il danneggiamento dei vaccini presenti nel camion diretto a Puente Viejo ci sia proprio Donna Francisca, la quale pur ammettendo una certa ostilità nei suoi confronti dichiara di essere totalmente estranea a questa vicenda. A quel punto Severo realizza che deve andare fino in fondo con la sua denuncia, nella speranza che i giudici riconoscano finalmente la colpevolezza della donna con il solo scopo di vederla dietro le sbarre.

Francisca però resta nell’opinione che senza la testimonianza di Puri, le accuse di Severo non hanno molto valore. Per questo sia augura che la missione assegnata a Mauricio vada a buon fine. Infine vedremo Cristobal prendere di mira i Castaneda, i quali verranno costretti ad aiutarlo nelle sue indagini. L’uomo vuole essere condotto alla tomba di Salvador Castro ma una volta raggiunto quel luogo Ramiro e Alfonso inizieranno a porsi delle domande sul legame tra l’intendente e il defunto. La stranissima reazione di Cristobal di fronte alla tomba di Castro, metterà nei due uomini una pulce nell’orecchio sulla presunta identità dell’uomo: chi è veramente il nuovo intendente?

Quello che scopriranno avrà per loro dell’incredibile soprattutto perchè l’uomo ha seriamente intenzione di farla pagare alla prima moglie di suo padre, colpevole a suo dire della rovina della sua famiglia. Riflettori puntati su Hernando che tramite il suo avvocato intesta tutte le sue proprietà alla donna della sua vita. Il gesto sorprende Beatriz che inizia a rivalutare l’uomo, dando credito alla fiducia e alla stima che ha sempre provato Matias nei suoi confronti.




Leggi anche: