Maya Sansa: vi racconto la mia Sara Ferraro



Maya Sansa interpreta il personaggio di Sara Ferraro nella fiction Tutto può succedere, in onda ogni giovedì sera su Rai 1.

Maya Sansa

Maya in un’intervista rilasciata a Io Donna racconta qualcosa di sé, della sua vita ma anche del rapporto speciale che ha creato con il suo personaggio. Maya racconta fin da subito che Tutto può succedere è per lei una grande possibilità. Certo, girarlo non è semplice perché l’attrice deve fare avanti e indietro tra Roma e Parigi. Le riprese sono durate ben sette mesi, durante i quali Maya ha deciso di portare con sé la figlia Talitha, di tre anni e mezzo.

Maya passa poi a raccontare qualcosa della sua vita personale. Il personaggio di Sara le ricorda più sua madre che lei. Mia madre ha avuto me a vent’anni, io non avrei mai voluto un figlio così presto. Quando sono partita per studiare alla Guildhall School of Music & Drama di Londra lasciavo a Roma il fidanzatino. Ma non mi sarei mai lasciata condizionare dai sentimenti. Ho fatto un percorso più lungo di studio, lavoro e d’amore prima di arrivare alla maternità.

Insomma Mya ammette di essere cresciuta in una famiglia totalmente al femminile, in cui le figure di riferimento erano sua madre e sua nonna. Da questa esperienza ha tratto la sua idea di famiglia aperta, quasi come fosse una comunità in cui più che i legami di sangue fondamentali sono gli affetti autentici e veri. 



Dopo tanto cinema di qualità Maya Sansa, quarantuno anni, ha deciso di partecipare ad una fiction. Certo lei sottolinea come non si tratti di una fiction qualsiasi. Da un lato è capitata nel momento giusto, professionalmente parlando. Dall’altro il progetto era quello di una bella fiction di qualità, con una storia italiana capace di appassionare. Dunque perché non accettare. Così è nata Sara Ferraro.



Leggi anche