Raz Degan prossimo eliminato dell’Isola? Strategie in atto!



L’Isola dei Famosi 2017 si fa tesa e incandescente. Un clima alimentato da diverse settimane dall’isolamento a cui si è sottoposto volontariamente Raz Degan in risposta agli “atteggiamenti sbagliati” del resto del gruppo. Gli altri naufraghi vivono da un lato, lui dall’altra parte.

Raz Degan

La presenza di Paola Barale sembra aver addolcito, almeno in parte, Raz Degan. Addomesticato. Con tanto di gesto distensivo dell’offerta di pesce per aiutare il sofferente Simone Susinna. Eppure, nonostante ciò, c’è comunque più di qualcuno che continua a tramare alle sue spalle. Ecco perché sarebbero pronte vere e proprie strategie per contribuire a mandarlo via dall’Isola.


Raz Degan contro tutti. Non è una novità in questa edizione de l’Isola dei Famosi 2017. Survivor, per lui. Le ultime news rivelano quasi di un “complotto” ordito ai danni dell’ex modello. Un complotto che ha implicato la nomination di questa settimana, in cui rischia seriamente di abbandonare l’Isola.

Ma c’è anche la possibilità che possa uscirne più forte di prima e diventare il vero e proprio favorito per la vittoria finale. Molto probabilmente insieme a Samantha De Grenet, la leader di questa settimana. Saranno loro a giocarsi la vittoria dell’Isola?

Nel frattempo gli screzi continuano anche tra gli altri naufraghi. A testimonianza che il nemico non soltanto Raz. Basti pensare al tradimento di Samantha nei confronti di Giulio ed Eva. Le incomprensioni, per così dire, cominciano ad affiorare, anche piuttosto pesantemente. E non si fanno amici. A maggior ragione durante una competizione all’ultimo sangue, metaforicamente parlando.

L’Isola dei Famosi 2017 è fatta anche di strategie e tattiche. Tutti contro Raz Degan per influenzare il pubblico ed eliminare uno dei personaggi più forti e amati, se non il più forte. Ma non c’è solo lui nel mirino. Alla base motivi strategici che fanno parte del gioco. Un gioco in cui Raz sembra essersi calato alla perfezione. Forse anche troppo.



Leggi anche