Anticipazioni Sorelle, puntata di oggi 23 marzo Roberto è davvero il colpevole?



Nella terza puntata dell’appassionante serie tv Sorelle che andrà in onda oggi giovedì 23 marzo in prima serata su Rai Uno scopriremo se Roberto è davvero il responsabile della morte di una delle due sorelle.

Chiara  si convince che il mistero legato alla sparizione di sua sorella deve essere assolutamente risolto e quindi inizia ad indagare per proprio conto in modo da scoprire quanto prima la verità che sembra essere a portata di mano eppure è allo stesso tempo così sfuggente.

A ciò si aggiunge che la polizia non intende seguire la pista suggerita Chiara, dato che secondo gli inquirenti il corpo ritrovato nel dirubo è proprio quello di Elena. Per questo motivo le indagini ufficiali saranno indirizzate verso Roberto, considerato l’origine dei malumori e dei dissapori tra le due sorelle. Per la polizia il coinvolgimento dell’uomo nella morte di Elena è quasi scontato ed è per questo che lo accuseranno pubblicamente del suo omicidio. Roberto è disperato e dopo essere stato arrestato finirà per chiedere a Chiara di difenderlo in tribunale.


Ma la donna si rifiuta, lasciando intendere che anche lei come alcuni componenti della sua famiglia nutrono dei dubbi sull’innocenza dell’uomo. Il suo presunto coinvolgimento sarà vissuto da Anna con grande sofferenza la quale dovrà misurarsi con i suoi ricordi, dai quali emergeranno una serie di sensazioni e percezioni che il tempo aveva tentato di occultare. In tutto questo Antonia continua a ribadire che secondo lei sua figlia è ancora viva anche se nessuno sembra poterle credere per via della sua leggera demenza senile. La donna percepisce la sua presenza al punto che inizia a spaventarsi.

Di conseguenza gli sceneggiatori, seguendo un topos drammaturgico tipico del melodramma, affidano la verità al personaggio meno considerato a causa dei suoi limiti, in questo caso mentali. Roberto non è il colpevole, anche perché sul finire della puntata si scoprirà che in realtà c’è un altro personaggio che potrebbe avere una serie responsabilità in questa faccenda.



Leggi anche