Anticipazione Il Segreto, puntata serale del 22 marzo la beffa di Mencia e Carmelo



Nella puntata serale di mercoledì 22 marzo della soap opera iberica Il Segreto vedremo quali saranno le conseguenze della beffa architettata da Mencia e Carmelo ai danni di Sol e Candela.

Carmelo dopo aver scoperto che le due donne stavano cercando in tutti i modi di lasciarlo da solo con Mencia, progetterà con quest’ultima un piano per mettere a dura a prova la loro pazienza. L’uomo si divertirà ad entrare costantemente in conflitto con la sua giovane amica in modo da far credere alle due donne di essere totalmente agli antipodi. Questo goliardico piano avrà delle simpatiche conseguenze dato che porterà sia Sol che Candela a convincersi di aver commesso un errore a spingere l’uno nelle braccia dell’altra.

Nell’organizzare questo divertente piano i due avranno però l’opportunità di conoscersi meglio e approfondire il loro rapporto d’amicizia. Carmelo in particolare si renderà conto che ha molte cose in comune con Mencia, con la quale si trova a suo agio e spera di poter passare il maggior tempo possibile con lei. Sia a Sol che a Candela verrà però il dubbio circa la loro relativa conflittualità dato che i due sono spesso insieme. Ma Mencia riuscirà a dimostrare di essere infastidita dalla presenza di Carmelo, in modo da far sentire in colpa le due donne che hanno voluto a tutti i costi che i due facessero amicizia.

L’uomo è divertito dal modo con cui la sua amica sta gestendo la situazione al punto che inizierà a provare un tenero sentimento per lei. Mencia se ne accorgerà ma fingerà di non conoscere la grammatica delle sue buone intenzioni. Quando la donna realizzerà che Carmelo può essere di più che un buon amico, penserà bene di partire spaventata dall’idea di innamorarsi in maniera così fugace di un uomo che non conosce in maniera così approfondita.



Nel frattempo a El Jaral Camila avrà delle serie difficoltà dato che non riuscirà ad aprire la cassaforte di Hernando, nonostante abbia coinvolto nella sua missione anche Elias. Sicuramente c’è un modo per aprirla, ma la donna non dispone della combinazione. Successivamente verrà in mente a Camila che l’unica persona che può conoscere la cifra numerica necessaria ad aprire la cassaforte è in realtà Beatriz, alla quale chiederà un immenso sforzo cioè quello di ricordare un’eventuale combinazione magari menzionata dai suoi genitori.

Scavando nel suo passato la piccola non ritroverà quello che sta cercando Camila ma le verrà in mente un dettaglio che aprirà nuovi e interessanti scenari. Intanto nella tenuta Rogelia scopre che la moglie di Hernando sta tentando di aprire la cassaforte. Pur sapendo a quale rischio va incontro preferisce non intervenire, dato che secondo la sua opinione la verità potrebbe allentare le distanze tra lei e il suo padrone. Così la donna si augurerà che presto Camila venga a capo della verità in modo che possa realmente capire le motivazioni che stanno spingendo Hernando a rifiutarla. Infatti in quella casa Rogelia è l’unica a conoscere realmente il passato del suo padrone, oltre a Beatriz, la quale per ora preferisce non ricordare per non affrontare il dolore per quello che i suoi teneri occhi hanno visto.

Intanto Dolores viene a sapere che in realtà è stata vittima di uno scherzo di Don Berengario il quale si era inventato che Pedro sarebbe diventato il Presidente dell’Unione Sovietica. Ovviamente quando saprà di essere stata ingannata proverà una forte vergogna in parte arginata dal comportamento di Gracia che si schiererà a suo favore puntando il dito contro il prete. Secondo la giovane il modo con cui Don Berengario si è preso gioco di lei non è molto cristiano e lo invita a chiedere scusa pubblicamente.

Hai uno smartphone Android ? Scarica l'app Il Segreto Gratis



Leggi anche