Malena in lacrime a l’Isola dei Famosi 2017: che succede? Svelato tutto!



Atmosfera rovente e calda all’Isola dei Famosi 2017. Commovente allo stesso tempo. Per i naufraghi non mancano le sorprese. Tra le più commoventi soprattutto la visita del padre di Moreno e quella di Paola Barale per salutare il suo Raz Degan.

Malena

Lacrime e commozione l’hanno fatta da padroni in questi ultimi giorni a l’Isola dei Famosi 2017. Oltre, naturalmente, alle liti e alle incomprensioni tra naufraghi, che non mancano mai. Scoppia, intanto, tutto il disagio e la frustrazione di Malena.


La ragazza sta vivendo un periodo d’oro sul piano sentimentale, dopo aver apparentemente conquistato il cuore, e non solo, di Simone Susinna. Questo, almeno, quanto rivelato dagli ultimi gossip arrivati dall’Isola. Ma c’è qualcos’altro che, invece, tormenta la pornostar pugliese: il rapporto con la sua famiglia.

Un rapporto controverso e piuttosto conflittuale. Basti pensare che il padre e la madre, genitori tradizionalisti e all’antica, non hanno mai accettato totalmente la sua scelta di abbandonare la politica per dedicarsi anima e corpo al mondo del porno. Con tanto di benedizione di Rocco Siffredi.

 

Malena si è lasciata andare ad un duro e commovente sfogo con l’amica Nancy Coppola. Tutto è partito da un brutto sogno, nel quale aveva sognato la madre che stava male per il lavoro che la figlia conduce. E così si è sfogata tra le lacrime. Anche tra i suoi parenti e nel suo Paese di origine, Gioia del Colle, in provincia di Bari, la scelta di darsi nel porno non è stata vista di buon occhio, per usare un eufemismo.

La ragazza, in sostanza, teme di perdere quell’armonia, una volta abbandonata l’Isola, creatasi in questi 40 giorni e oltre di permanenza in Honduras. Ma prima o poi dovrà tornare alla triste realtà. A confrontarsi con i suoi fantasmi. Filomena Mastromarino commuove l’Isola dei Famosi 2017. Si scopre un lato più sensibile e meno appariscente di lei. Questo potrebbe farle guadagnare altra stima da parte dei fan indecisi.



Leggi anche