Anticipazioni Il Segreto, puntata 6 febbraio la preoccupazione di Severo



Nella puntata di lunedì 6 febbraio della soap opera iberica Il Segreto vedremo Severo particolarmente inquieto per via di quello che Candela e Sol hanno potuto sopportare e subire in quelle ore drammatiche in cui Eliseo le teneva come ostaggi.

Sia Candela che Sol cercheranno di andare avanti con l’intenzione di seppellire i ricordi di quei momenti terribili in cui Eliseo ha tentato di farle prostituire. Per questa ragione Severo cercherà di capire quale sia il modo più giusto per stare vicino alla sua amata. Sol gli spiegherà che l’unica via sia quella di non farla mai più sentire sola, ricordandole la sua ferma intenzione a proteggerla. La lucidità di Sol insospettirà Severo, dato che la donna non sembra portare i segni di quello che ha fatto. Come ricordiamo Sol è arrivata ad uccidere Eliseo. Ma la ragazza spiegherà che per lei si è trattato di una vera e propria liberazione per questo ora si sente molto più serena e appagata.

Le sue parole ovviamente tranquillizzeranno Severo che ammetterà di essere molto felice all’idea di averle ritrovate e riportate a casa. Nel frattempo Emilia si rende conto che non possono accettare passivamente le decisioni estreme di Hernando. Per questo motivo la donna annuncerà ai suoi familiari di voler far sentire la sua voce e dunque di volersi recare da Hernando per chiedergli la possibilità di rivedere Beatriz. Nel frattempo alla Locanda Elias prenderà una camera. Per Matias e Prado è un’ottima occasione per avere degli aggiornamenti su Beatriz, la quale non proferisce più parola, segno che la tragedia dei suoi genitori ha creato un vortice nella sua anima.

In siffatto contesto i due ragazzi decideranno di mandargli un messaggio tramite Elias, in modo da capire quale sia il suo vero stato d’animo. Hernando è consapevole che i Castaneda vogliono solo il bene per Beatriz, ma ora trova il loro interessamento fuori luogo. Così il tutore della giovane cercherà di far capire loro di essere stanco delle loro pressioni. Di contro Emilia e Alfonso non si lasciano intimidire e credono di essere nel giusto. Per questo motivo i due decideranno di coinvolgere Don Anselmo nella loro crociata nella speranza che Hernando possa cambiare idea alla vista di un prelato. Purtroppo però la situazione di Don Anselmo non è delle migliori è quindi la sua presenza rischia di non garantire alcun successo.



Infatti il prete sta preparando le valigie in vista della partenza, dato che il Vescovo ha deciso di mandarlo via dopo le denunce di Don Berengario. Ovviamente i paesani sono molti sconvolti non solo per la partenza forzata dell’uomo ma soprattutto per i metodi usati dal suo sostituto per imporre il rispetto della Fede. Per questa ragione a Puente Viejo si parlerà molto di questa partenza e alcuni paesani penseranno bene di fare qualcosa per il loro buon prelato.

In particolare Emilia ragiona sul da farsi insieme a Rosario e a Mariana, pensando che in effetti c’è ancora qualcos altro da fare per impedire che venga messo in atto il procedimento disciplinare nei confronti dell’uomo. Così la moglie di Alfonso si armerà di coraggio e deciderà di affrontare il Vescovo nella speranza che ascolti le ragioni di una semplice fedele.

In realtà l’iniziativa della donna è destinata ad avere successo, dato che il Vescovo in seguito al suo discorso si metterà una mano sulla coscienza e capire che Don Anselmo malgrado le rimostranze del suo sostituto ha fatto un buon lavoro a Puente Viejo se la comunità si oppone alla sua partenza. Così contro ogni previsione il Vescovo penserà ad una soluzione che possa andare bene ad entrambi le parti. Come reagirà Don Berengario ma soprattutto cosa ne penserà Francisca?

Hai uno smartphone Android ? Scarica l'app Il Segreto Gratis