Anticipazioni Il Segreto, puntata 2 febbraio l’arrivo di Hernando Dos Casas



Per la puntata di giovedì 2 febbraio della soap opera iberica Il Segreto è previsto l’arrivo di Hernando Dos Casas, un personaggio chiave per i nuovi equilibri di Puente Viejo.

Con il ritrovamento della piccola Beatriz, le speranze della Montenegro di mettere le mani sul Jaral si infrangono definitivamente. La bambina è la legittima proprietaria della tenuta e di conseguenza la Montenegro non può in alcun modo rilevare il Jaral. Nonostante la sua fortuna e il patrimonio accumulato dai suoi genitori morti a seguito dell’incendio, Beatriz decide di accettare la proposta di Alfonso e quindi di vivere alla Locanda insieme ai suoi amici Matias e Prado.

Purtroppo però le buone intenzioni dell’uomo saranno spazzate via dal tutore della piccola che arriverà a Puente Viejo per chiarire la posizione di Beatriz. Quest’uomo di nome Hernando è consapevole della buona fede degli amici della famiglia Mella, ma per legge deve prendersi egli cura di Beatriz amministrando le sue proprietà e i suoi soldi.



Ovviamente Mattias e Prado chiederanno ai loro genitori di intervenire affinché l’uomo cambi idea. Ma Hernando sembra irremovibile in quanto ha preso un impegno con i Mella già in passato circa il prendersi cura della bambina dopo la loro morte. In siffatto contesto vedremo in che modo Donna Francisca cercherà di lusingare il tutore in modo da poter acquistare la tenuta come vorrebbe ma l’uomo è un osso duro e non intende vendere Jaral dato che non ha mai avuto disposizioni in merito.

Nel frattempo assisteremo al matrimonio tra Gracia e Hipolito i quali saranno molto felici e condivideranno la loro gioia con tutti i paesani. Infine vedremo Alfonso particolarmente irrequieto. L’uomo è seriamente convinto che le parole usate per frenare la partenza di Emilia siano servite a qualcosa, dato che la donna lo ha guardato in un modo tale che lo ha spinto a credere che ci fosse una speranza.

Hai uno smartphone Android ? Scarica l'app Il Segreto Gratis



Leggi anche