Uomini e Donne Gossip, Maurizio Costanzo contro Tina Cipollari



Maurizio Costanzo ha sempre trovato di cattivo gusto le esternazioni di Tina Cipollari durante il programma Uomini e Donne. Inoltre secondo il noto conduttore e giornalista dietro la rivalità tra Tina e Gemma c’è il desiderio della prima di esorcizzare la sua gelosia.

I motivi che spingono Tina ad attaccare a priori Gemma sono molteplici, ma secondo Maurizio Costanzo la Cipollari ha una reale ragione per avercela contro di lei. “L’antagonismo contro Gemma, creato da lei stessa, è un esempio di improvvisazione molto interessante.  Quello che ancora non ho capito, a proposito del rapporto tra la Cipollari e Gemma, è come sia nata questa forte antipatia: è quasi astio quello che Tina prova nei suoi confronti“.

“Lo si vede dal modo con cui formula le frasi, quasi come se le avesse fatto un grande torto. Talvolta sono portato a pensare, a freddo, che abbia individuato in Gemma il personaggio da contrastare e, da lì, abbia messo in piedi il teatrino. Se è così, onore al merito: c’è una certa sapienza in questa decisione e anche nella scelta di fare la guerra alla rivale. Secondo me è gelosa di Gemma.”



Le parole di Costanzo però non ha trovato il consenso del web che resta nell’opinione che sia tutto costruito ad arte per aumentare gli ascolti. La dichiarazione del conduttore “dovrebbe” dimostrare una certa estraneità della De Filippi a questi meccanismi. Ma viene da chiedersi una cosa: se i comportamenti di Tina non sono graditi perchè non la mandano via?

Ecco allora che va in scena un’altra farsa e cioè quella costruita per dare maggior adito ad un personaggio creato dalla tv popolare come quella della Cipollari. L’idea stessa che Costanzo intervenga per parlare di una cosa assai poco rilevante come la rivalità tra Gemma e Tina sta a significare che le uscite della donna stanno riscuotendo sempre meno successo nel pubblico che forse aveva bisogno di un’iniezione di fiducia.

Hai uno smartphone Android ? Scarica l'app Uomini e Donne Gratis



Leggi anche