Anticipazioni Victor Ros, puntata 30 dicembre l’assassinio di Escobar



Nella puntata di venerdì 30 dicembre della soap opera spagnola Victor Ros assisteremo ad una serie di eventi concatenanti che porteranno alla morte di Escobar, un deputato politico dalla massima autorità.

La sua morte innescherà un cataclisma nelle relazioni tra la Brigata Metropolitana e gli esponenti politici tra pressioni, ordini e intromissioni che faranno innervosire il nostro eroe. Le sue indagini continueranno ma dovranno essere intersecate da quelle relative alla morte di Escobar, che pare essere una priorità per il suo superiore che ha una serie di doveri e scadenze da rispettare.

Victor vorrebbe concentrarsi sul responsabile degli assassini ai danni delle prostitute gravide, ma secondo i suoi superiori la vita di quelle donne è meno importante di quella di Escobar. Purtroppo Victor non ha voce in capitolo e deve rispettare gli ordini prima che venga scavalcato da qualcun altro. Anche Carballo è d’accordo con lui, dato che trova ingiusta la posizione del loro capo. Intanto Emilia viene rapita mettendo in allarme le guardie.



Blazques è disperato e si augura che la Brigata Metropolitana possa fare in tempo prima che i rapitori possano fare del male a sua figlia. Infine vedremo in che modo una nota organizzazione segreta di nome il Sigillo di Brandeburgo farà pressione affinché gli consegnino un noto malvivente. Victor non vorrebbe cedere e mantenere alto il suo onore, ma il suo superiore gli farà capire che cosa c’è in gioco e per quale motivo devono sottostare ai loro ordini.

In questo modo il nostro eroe si renderà conto che le loro indagini sono solo la punta dell’iceberg di una serie di azioni compiute segretamente dalla polizia governativa. Inoltre l’uomo avrà la possibilità di relazionarsi con Clara, pur ammettendo di essere ancora legato a Lola, la quale dopo un rifiuto iniziale si è resa conto che non può vivere senza di lui



Leggi anche