Un Posto al sole anticipazione puntata 13 giugno: Claudio e Serena sempre più vicini



Nella puntata di martedì 13 giugno della soap opera napoletana Un Posto al sole assisteremo ad un avvicinamento inedito dato che Claudio e Serena scopriranno di avere un’intesa comune. I due avranno la possibilità di passare del tempo insieme da soli durante il quale ricorderanno alcuni momenti memorabili del loro passato. Improvvisamente però accadrà qualcosa di inverosimile. Che cosa succederà tra Claudio e Serena?

Un Posto al sole anticipazione puntata 13 giugno: c’è un’attrazione tra Claudio e Serena?

Serena si renderà conto che prova una vera e propria attrazione per Claudio. Questa sensazione la confonde e la entusiasma dato che come sappiamo il giovane è dichiaratamente omosessuale. La ragazza prova anche un leggero senso di colpa nei confronti di Sandro, dato che proprio nella puntata precedente il giovane le aveva raccontato dei suoi problemi con Claudio. Successivamente sarà proprio quest’ultimo a spiegarle perchè le cose non vanno più bene con il suo fidanzato. Claudio le fa un discorso molto ampio nel quale emerge il suo desiderio di sperimentare nuove situazioni. Insomma lascia intendere di non avere esattamente le idee chiare circa la sua sessualità.



Questa rivelazione in parte entusiasma Serena in parte la inquieta perché questo vorrebbe significare che Claudio ha intenzione di lasciare Sandro. Il dramma è che Serena prova davvero qualcosa di speciale per il ragazzo: un’attrazione mentale ma anche fisica. I due sono sempre vicini e rischiano davvero di passare ai fatti. Serena si sta per mettere in una situazione molto complicata dalla quale difficilmente ne uscirà inerme. A quel punto la giovane inizia a farsi delle domande specie sulla possibile reazione di Sandro se sapesse del suo tradimento. Per questa ragione Serena decide di mettere le distanze ma senza riuscirci dato che quel legame così forte sembra non volersi spezzare. Che cosa succederà nel momento in cui si renderanno conto di piacersi?




Leggi anche: