Amici 2017 Morgan attacco diretto a Lo Strego: alta tensione!



Sale la tensione al Serale di Amici 2017. In concomitanza con la visione della seconda puntata, fissata per sabato 1 aprile 2017, ma registrata, di fatto, domenica 19 marzo scorso. Dalle anticipazioni su quella puntata e su quelle più recenti, sappiamo che il clima non è propriamente idilliaco.

Morgan

Ad alzare il livello di scontro, sempre sul piano verbale, è il controverso coach della squadra bianca, Morgan. Personaggio discusso nel bene e nel male. Dopo l’alterco con Morgan, spunta un’altra povera vittima nei suoi eccessivi rimproveri dialettici. Ecco di chi si tratta.


Il livello di stress è elevatissimo all’interno della scuola di Amici 2017. Il Serale si avvicina al suo secondo atto. Tra i protagonisti ci saranno certamente Morgan ed il suo allievo della squadra bianca, Lo Strego. Il coach dei bianchi ha avuto, ancora una volta, modo di mettersi in mostra.

Lui e il cantante dei bianchi hanno avuto un’accesa discussione durante una lezione. Morgan sembra aver perso completamente la pazienza nei confronti dei suoi ragazzi. Nella fattispecie, ha fatto presente, in modo duro e diretto, di non contestare tutto ciò che viene detto, anche di sbagliato, ai ragazzi. E ha persino invitato Lo Strego a stare zitto, pena l’abbandono.

E non è la prima volta che Lo Strego si lascia andare ad una discussione nella scuola. E’ successo già con un altro insegnante, Boosta. Anche in questo caso volarono parole grosse e lui lasciò la sala di registrazione, visibilmente adirato, arrabbiato. Sintomo di un nervosismo crescente soprattutto a lui. Come se già sapesse l’inevitabile destino che lo attende.

Stando alle ultime anticipazioni, infatti, sarà lui il prossimo eliminato dal Serale di Amici 2017 che vedremo questo sabato in prima serata su Canale 5. Segno premonitore. Dopo Michele della squadra blu, salta un componente della squadra bianca. Non una bella notizia per il Morgan furioso. Curiosità per capire come avrà preso questa eliminazione in puntata.



Leggi anche