Valeria Marini racconta di sé e dei suoi amori



Per Valeria Marini il 2016 è stato un buon anno. Ha partecipato al Grande Fratello Vip e anche se non ha vinto il reality, è stato un ottimo rilancio per la sua immagine. Sotto però a ciò che palesemente si vede c’è molto, molto di più.

Valeria Marini nel corso della sua vita è stata spesso al centro delle pagine di cronaca rosa. Il gossip con lei si è scatenato, sia quando effettivamente c’era qualcosa di cui parlare, sia quando ha semplicemente alimentato cattiverie e critiche superficiali. Eppure nella casa più spiata d’Italia abbiamo visto un lato inedito della bellissima Valeria. Oltre alle forme prorompenti c’è anche una sensibilità straordinaria dentro di lei, che in qualche modo è emersa.

Tratteggiando il bilancio di questo anno, Valeria ha concesso un’intervista al settimanale Vanity Fair. Nel corso della lunga chiacchierata con la giornalista, Valeria ha avuto modo di raccontarsi e si ripercorrere la sua carriera dagli esordi a oggi. Se vogliamo proprio risalire all’inizio, tutto è cominciò con uno spot pubblicitario. Forse l’immagine dell’oca giuliva, come lei stessa la definisce, è nata proprio in questo contesto. Ciò che è certo è che per lei non è stato semplice liberarsene.

Per me parla la mia carriera. Quello che hanno scritto di me persone come Lina Sotis o Francesco Alberoni: “Valeria, sei come Totò, resisti, prima o poi ti riconosceranno ciò che vali”. Con queste parole nette e decise, Valeria tenta di troncare ogni polemica.



Dal punto di vista personale poi pare che ora Valeria abbia un nuovo amore, il karateka Stefano Maniscalco. Lei non conferma ma parla soltanto di un rimpianto, il più grande, il matrimonio nel 2013 con l’imprenditore Giovanni Cottone. Valeria dice di essere stata truffata e di aver impiegato addirittura due anni per ottenere l’annullamento dalla Sacra Rota. Insomma non è detto che l’anno nuovo le porti fortuna anche in amore.