Domenica Live: lite in diretta, vola pure uno schiaffo



Domenica pomeriggio è andata in onda l’ultima puntata del 2016 di Domenica Live. Oltre al boom di ascolti non sono mancati gli scontri e le polemiche. Protagonista della discussione è stato ancora una volta Alberico Lemme, famoso farmacista inventore della dieta che da lui prende il nome, la dieta Lemme, appunto. Nello studio di Barbara D’Urso erano presenti Manuela Villa, Filippo Facci, Nadia Rinaldi, Francesca De Andrè e Floriana Secondi. 

Il farmacista Alberico Lemme è arrivato nel salotto domenicale di Barbara D’Urso. A quel punto, alcuni degli ospiti presenti hanno iniziato a raccontare ciò che avevano vissuto, nel corso della sperimentazione in prima persona della famosa dieta. Nonostante le feroci critiche, la signora, fiera di aver perso ben 65 chili, tenta di difendere la dieta. Si trova contro però un muro di no, da parte di Emanuela Villa, Nadia Rinaldi e Francesca De Andrè. Proprio a questo punto giunge l’intervento del giornalista Filippo Facci, che ha dichiarato: Qui molti ospiti raccontano la loro esperienza, Lemme è un cafone ma almeno parla del suo lavoro, la cadetta racconta la sua esperienza e Rosanna Lambertucci racconta quanto ha fatto nel corso della sua vita in tema di diete, voi tre invece siete sbruffone e non avete nessun motivo per venire qui. Non sapete neanche cos’è un lavoro. 



Il riferimento, per nulla velato, è ovviamente al terzetto Rinaldi, Villa e De André. Manuela Villa però non si è fatta mettere i piedi in testa e si è alzata, mettendosi proprio di fronte al giornalista che l’aveva appena accusata. Barbara D’Urso a questo punto ha tentato di rimettere ordine e ha lanciato la pubblicità. Alla ripresa della diretta, Filippo Facci ha esclamato: Questa mi ha rotto gli occhiali, quindi me ne vado. Se fosse stato un uomo gli avrei spaccato il naso. Insomma, pare che Manuela Villa sia passata alle maniere forti. Lei dal canto suo ha replicato serafica, dopo l’uscita di scena di Facci: Non ho un lavoro? Veramente sto per fare due debutti a teatro, visto che qui tutti promomuovono i loro libri, mi faccio pubblicità anche io. Quando mi provocano vado in bestia. Sono stanca di ricevere soprusi, in ogni discussione mi si tira in ballo la famiglia. Lui mi ha detto: ‘Ringrazia che sei una donna, se no ti spaccavo la testa.




Leggi anche: