Andrea Damante: il principe di Bel Air nella casa del GF Vip



Il gioco della verità, come forse era prevedibile, sta avendo risvolti inaspettati. Probabilmente l’intento dello staff Mediaset che ha organizzato il gioco era proprio quello di rimescolare le carte a poca distanza dalla finale.

I concorrenti continuano a leggere e a commentare i pregi e i difetti appesi come fossero panni lavati, ad una corda da bucato. In questo modo sono visibili a tutti e, soprattutto, rispondono al monito del Grande Fratello: “i panni sporchi si lavano sempre in casa”. Nella casa più spiata d’Italia in questo caso.

Rispetto ad Andrea Damante, c’è chi non ha usato parole tenere: “Andrea è un egoico, il principe di Bel Air nella casa del Gf”. Il riferimento esplicito è alla serie tv “Willy, il principe di Bel Air”, il cui protagonista era un giovanissimo Will Smith. La serie è andata in onda in Italia tra il 1992 e il 1997 e poi ha avuto numerose repliche. Willy viveva con i ricchi zii e non aveva alcun problema economico, per questo credeva che tutto il mondo fosse ai suoi piedi. Forse questo è il riferimento non troppo velato che sottende alle parole scritte sul panno.

Non è andata meglio ad Elenoire Casalegno, che viene definita da queste parole: “Elenoire, suscettibile, pesante, a volte arrogante. Scherzarci è un bene, non scherzarci è meglio”. Dopo una prima fase di gioco in cui Elenoire è stata principalmente un elemento pacificatore e di equilibrio nella casa, alla fine anche lei ha tirato fuori le unghie. Notevole e chiacchieratissimo il suo scontro con Valeria Marini, accusata di egoismo ed egocentrismo.



Mariana Rodriguez non ha ricevuto parole meno difficili da digerire, forse più sottili nel descrivere l’atteggiamento sensuale e ammaliatore della bella venezuelana: “Mariana è un’incantatrice di serpenti… vietato camminare scalzo”. Un riferimento, forse, all’atteggiamento sensuale che la modella ha avuto all’interno della casa.




Leggi anche: